lunedì 7 novembre 2016

Un "salto nel Passato" Domenica 13 Novembre 2016 a Baveno

Giunta alla sua tredicesima edizione la manifestazione propone circa 400 figuranti a rappresentazione degli antichi mestieri nelle vie del centro storico.
Baveno

Siamo a Baveno, uno delle numerose perle del lago Maggiore. Per chi viene in auto, in occasione della manifestazione sono previste numerose aree di sosta a ridosso del centro.
Come arrivare: Baveno si trova sulla costa piemontese del Verbano, provincia di Verbania ed è raggiungibile con la comoda litoranea sia da Arona che dal capoluogo della provincia. L'autostrada, Genova/Arona/Gravellona Toce si trova alle spalle dell'abitato, l'uscita più prossima è la Baveno/Stresa. Di grande comodità ma anche fascino la linea del servizio di Navigazione del lago Maggiore che collega Baveno sia alle Isole Borromee che ai paesi della costa lombarda a piemontese del Verbano. Feriolo, frazione caratteristica, da non perdere, si trova poco più a nord ed occupa un bel golfo a ridosso della foce del fiume Toce.


Le vie ed alcune abitazioni del centro storico della bella cittadina sulla costa piemontese del lago Maggiore (a questo link la presentazione della città sul sito) faranno da cornice alla rappresentazione dei lavori di una volta.
L'anno passato l'evento ha richiamato circa 20.000 persone ed è l'occasione per immergersi nelle atmosfere, negli usi e nei costumi della vita quotidiana del XVII e XVIII secolo con figuranti che replicheranno gli antichi mestieri utilizzando modalità, attrezzi ed abbigliamenti d'epoca. Alcuni di questi lavori non vengono più praticati, altri vengono svolti in modalità completamente diversa: i visitatori avranno l'occasione di utilizzare la macchina del tempo messa in piedi dagli organizzatori per fare un salto all'indietro di alcuni secoli immergendosi in una realtà dimenticata. Particolare cura è stata messa nello studio dei costumi realizzati facendo una rigorosa ricerca storica  atta a renderli il più fedeli possibili agli originali. Ci saranno l'arrotino, il fabbro, il costruttore di meridiane, lo scalpellino, la lavandaia, la filatrice di lana, l'orologiaio, il pastore solo per citarne alcuni con le loro botteghe, gli animali ed i ferri del mestiere.
Numerose le offerte gastronomiche con la possibilità di assaggiare i piatti della tradizione: formaggio fuso, castagne, trippa in umido, salumi, cioccolata, vin brulé, miele, pesciolini fritti, polenta, miele e molto altro: chi vorrà assaggiare i prodotti si dovrà munire dell'apposita moneta "I Franc de Baven".
La manifestazione prenderà il via alle 12.00 in Piazza Dante e si concluderà alle 20.00 con il falò "diamo fuoco al passato" in Piazza Matteotti.
Ci saranno "giochi delle Pignatte", canti e balli del '700, "gorgheggi della lavandaia"; il programma completo e tutti i dettagli li trovate sul sito ufficiale (Link).
Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre agli eventi e manifestazioni più interessanti ci sono punti d'interesse, escursioni, itinerari sulla linea Cadorna, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito. Per un contatto diretto c'è anche l'apposita pagina Facebook a cui puoi metter un bel mi piace ed eventualmente segnalare qualche evento interessante!
Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...