venerdì 25 novembre 2016

Orta san Giulio

Visita alla splendida cittadina in provincia di Novara, metta assolutamente imperdibile per chi visita il lago Maggiore ed i suoi dintorni.
Orta san Giulio,

Siamo ad Orta san Giulia sul lago d'Orta: parcheggi gratuiti e a pagamento all'esterno della città, interamente pedonale.
Come arrivare; percorrendo la Provinciale 229 che collega Omegna a Gozzano e corre sulla sponda orientale del lago d'Orta, nei pressi di una grande rotonda, si trova la deviazione, ben indicata, per Orta san Giulio: dopo poche centinaia di metri si arriva ai parcheggi a monte della cittadina dove si lascia l'auto (Orta è interamente pedonale).


Se cercate un luogo romantico, pittoresco e di grande fascino Orta san Giulio fa decisamente al caso vostro. Il piccolo borgo, le cui vie sono chiuse al traffico, sorge sulle rive del lago a cui da il nome proprio di fronte all'Isola di san Giulio, parte anch'essa del Comune. L'articolo è interamente dedicato al centro cittadino e segue quelli dedicati alla frazione di Legro (paese dipinto, trovate qui l'articolo) ed al bellissimo Sacro Monte (Sacro Monte d'Orta, patrimonio dell'Umanità Unesco, trovate qui l'articolo).
Orta conquista il visitatore da subito: lasciata l'auto nei parcheggi a monte del centro comincia con il regalare la vista delle sue abitazione dai tetti in pietra lasciando intravvedere ed immaginare le strette viuzze che la contraddistinguono e si raggiungono in pochi minuti. Sono strade piccole, ben tenute, dove le bottegucce caratteristiche sono ancora numerose ed i palazzi signorili ed antichi con i piccoli balconcini in ferro.In uno di questi, Palazzo Gippini, si narra che sia apparso il volto di Padre Pio e numerosi, ancora oggi sono i fedeli, che vi si recano in pellegrinaggio prima o dopo aver visitato il Sacro Monte. Val la pena gironzolare senza una meta, Orta è piccola ed è impossibile perdersi: alcune viuzze sboccano direttamente a lago dove non è raro trovare un pontile e la vista porta all'isola di san Giulio. Prima di arrivare in Piazza Motta salotto e centro nevralgico della città non si può fare a meno di visitare il parco di villa Bossi attuale sede del Municipio: il romantico e riposante giardino sul lago è un'incanto e merita un selfie, come va di moda oggi, magari con la statua in bronzo dedicata al pittore. Piazza Motta non vi lascerà sicuramente indifferenti: un intero lato oltre ai giardinetti è interamente dedicato ai pontili in legno con i battellotti per l'isola di san Giulio, ben visibile e raggiungibile in pochi minuti di navigazione, sugli altri lati palazzi storici alcuni dei quali sede di alberghi e ristoranti; in posizione centrale il caratteristico broletto risalente al 1582, ricco di affreschi e dall'architettura molto suggestiva: nel portico inferiore si teneva il mercato mentre il palazzo era il luogo di esercizio del potere esecutivo e legislativo. Imperdibile e molto suggestiva anche l'adiacente via Caire Albertoletti in salita, pavimentata in sassi e ricca di importanti palazzi storici tra cui Palazzo Gemelli e Palazzo De Fortis Penotti, Settecentesco ed oggi “Dimora delle Arti” sede di mostre anche importanti (una dedicata tra l'altro al famoso fotografo Gianni Berengo Gardin).La via culmina con la parrocchiale di santa Maria Assunta aperta tutti i giorni con orario continuato dalle 9.00 alle 18.00; di origine tardoromanica venne ricostruita nella seconda metà del XVIII secolo. La cappella Gemelli conserva una tela del Procaccini dedicata a san Carlo Borromeo (uno degli esempi più segnificativi del primo Seicento lombardo).
Più amena e riflessiva l'isola di san Giulio lontana anni luce dalla vena turistica del centro cittadino: sede del monastero delle Monache Benedettine “Mater Ecclesiae" vanta la presenza di un altro importante luogo liturgico, la Basilica di san Giulio del XIV secolo con sculture lignee del XV secolo e numerosi affreschi oltre all'ambone (struttura sopraelevata tipica delle chiese paleocristiane e romaniche) scolpito in pietra di serpentino. L'edificio religioso è aperto tutti i giorni con una pausa tra le 12.15 e le 14.00).
La città di Orta san Giulio è Bandiera Arancione del Touring, marchio ed onoreficienza assegnata ai borghi dall'eccellente qualità turistico ambientale.
Orta san Giulio con il suo lago è terra profondamente amata dagli artisti: all'inizio dell'articolo ho parlato di Legro, la frazione dipinta con affreschi dedicata ai numerosi film qui ambientati; Gianni Rodari, nativo di Omegna, ha scelto come ambientazione l'isola di san Giulio per il suo “C'era due volte il Barone Lamberto” e Nietzsche vi iniziò a scrivere “Così parlò Zarathustra”; Piero chiara la celebrò nella prefazione di un catalogo di una mostra collettiva con uno scritto "Il silenzio di Orta" ed alcuni versi gli ha dedicato Eugenio Montale.
Giungendo in auto ad Orta, impossibile non notarla, nei pressi della rotonda, sorge un'edificio dall'architettura moresca Villa Crespi: ristorante del famoso chef televisivo Antonino Cannavacciuolo.
Se vuoi esplorare il territorio del Verbano vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre ai paesi e alle città ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanità, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per questo progetto.
Per un contatto diretto c'è anche l'apposita pagina Facebook a cui puoi metter un bel mi piace ed eventualmente segnalare qualche evento interessante!
Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).
Orta san giulio centro storico

Orta san giulio centro storico

Orta san giulio centro storico

Via ad Orta con botteghe

Balcone e finestra ad Orta


Il pittore e l'isola san Giulio ad Orta
Il pittore e l'isola san Giulio ad Orta

Bottega ad Orta san Giulio
Bottega ad Orta san Giulio


Orta Panorama dalla salita della Motta

Palazzo De Fortis Penotti ad Orta
Palazzo De Fortis Penotti ad Orta

santa Maria Assunta dettaglio esterno

santa Maria Assunta dettaglio esterno
santa Maria Assunta dettaglio esterno

Palazzo De Fortis Penotti ad Orta
Palazzo De Fortis Penotti ad Orta

Vista dalla salita della Motta Orta

Vista dalla salita della Motta Orta
Vista dalla salita della Motta

Affresco sulle pareti del Broletto di Orta
Affresco sulle pareti del Broletto di Orta

Piazza Roma ad Orta
Piazza Roma ad Orta con il broletto

Lungolago di Orta san Giulio con i battelli per l'isola di san Giulio
Lungolago di Orta, con i battelli per l'isola di san Giulio

Lungolago di Orta san Giulio
Lungolago di Orta san Giulio

Ristoranti ed alberghi sul lago ad Orta san Giulio
Ristoranti ed alberghi sul lago ad Orta san Giulio

Broletto ad Orta
Broletto ad Orta

Abitazioni in piazza Motta ad Orta
Abitazioni in piazza Motta ad Orta

Monumento al pittore a villa Bossi Orta san Giulio
Monumento al pittore a villa Bossi Orta san Giulio

Giardino di villa Bossi Orta san Giulio


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...