martedì 25 ottobre 2016

Arona

Visita alle bellissima cittadina sulla costa piemontese del Verbano, tra i luoghi da visitare e non perdere del lago Maggiore.
Piazza del Popolo Arona dalla Rocca
Piazza del Popolo Arona dalla Rocca

Siamo ad Arona, in provincia di Novara, numerose e comode possibilità di parcheggio gratuito e a pagamento.
Come arrivare: Arona è con Dormelletto il paese più a sud della costa piemontese, è facilmente raggiungibile per gli ottimi collegamenti ferroviari e autostradali (apposita uscita sull'A26).

Di Arona ho parlato recentemente, in occasione del festival “Teatro sull'Acqua” con la direzione artistica di Dacia Maraini, e dell'esibizione delle Frecce Tricolori, due dei numerosi eventi che la città ha proposto per il 2016, anno in cui la fiera campionaria si è presa un'anno di pausa di riflessione, dopo 53 edizioni, ma ha visto anche il recupero e l'inaugurazione delle antiche mura Borromee. L'articolo di oggi è una presentazione generale per tracciare i contorni di una delle mete obbligate per chi visita il lago Maggiore.
La passeggiata sul lungolago può rappresentare un primo approccio alla visita di Arona per il bellissimo panorama che regala (con gli scorci del Verbano, la costa lombarda e soprattutto la rocca di Angera), ma anche perché ben restituisce le varie anime della città. Se arrivate in auto da sud, potete parcheggiare nei pressi della pista ciclabile, vasta area verde al confine con Dormelletto con numerose spiaggette per prendere il sole e fare il bagno d'estate, il lido ma anche il percorso ginnico di recente realizzazione.
Il percorso porta alla zona più commerciale e moderna di Arona con i cantieri nautici della Navigazione lago Maggiore, l'area fieristica e l'inizio vero e proprio del lungolago, da Corso Repubblica importante arteria cittadina ricca di negozi, bar, alberghi e ristoranti con l'ufficio turistico e la stazione ferroviaria di largo Duca d'Aosta. In questa zona, attorno all'APT, nell'area di lungolago Caduti di Nassirya, si svolge il tradizionale mercato del Martedì. Continuando la passeggiata s'incontrano il monumento al barcaiolo uno dei simboli di Arona, l'edicola di sant'Anna che protegge i naviganti, la torre con l'orologio, il porticato, ricco di bellissimi glicini nel periodo della fioritura primaverile e, ne parlavo all'inizio, i resti delle mura Borromee che circondavano anticamente la città (vennero abbattute e poi ricoperte nell'800).
 Hanno origine medioevale e sono state riportate alla luce al principio del 2016, mentre erano in corso i lavori di rifacimento di acquedotto e fognature: dopo essere state restaurate ed illuminate per la fruizione notturna hanno cambiato il volto di lungolago Marconi aggiungendo un motivo ulteriore di visita alla città. Presto in collaborazione con la Sovrintendenza dei beni archeologici verranno posizionati dei pannelli per raccontarne la storia e le antiche funzioni. Continuando verso nord si arriva in Piazza del Popolo, luogo molto bello e di grande interesse storico ed artistico. In Piazza Maggiore, come era anticamente chiamata, si teneva, per rimanere nel periodo medioevale, il mercato del martedì, importante momento di scambio merci e grande richiamo per tutto il circondario; la piazza era collegata con la soprastante Rocca tramite una scala scavata nella roccia, “la Strada segreta”, tuttora esistente ma non visitabile. Oltre al romantico porticciolo, Piazza del Popolo vanta diversi edifici interessanti e la chiesa di Santa Marta, dalla gradevole facciata in stile barocco: tra cui l'antico Palazzo di Giustizia dai caratteristici archi a sesto acuto sormontati da medaglioni in cotto.
Proseguendo la visita di Arona si può abbandonare il lungolago e proseguire per via Cavour dove sono stati recentemente istallati oltre 500 ombrelli che creano un caratteristico “soffitto” multicolore. Elegante e classica via dello “struscio” e dello shopping è comunque un bel corso storico ricco di dettagli e palazzi interessanti, come tutto il centro storico che vanta anche alcune chiese ed il Museo Archeologico e Mineralogico in Piazza san Graziano. Tra gli edifici religiosi meritevoli di visita si possono citare la Chiesa dei Santi Martiri (o di San Graziano), la Collegiata della Natività di Maria Vergine dove è conservato il Polittico della Natività (1511) di Gaudenzio Ferrari e la Chiesa dedicata ai Santi Anna e Gioacchino (in via Cavour). Imperdibili, per chi voglia visitare Arona, sono poi il parco della Rocca e la monumentale statua dedicata a san Carlo (il famoso “San Carlone”) ed il Sacro Monte.
Dell'antica Rocca, costruita attorno all'anno Mille per scopi difensivi, restano alcuni resti dopo la distruzione ordinata da Napoleone nel 1807 ma il parco è molto suggestivo, per l'eccezionale vista sulla sottostante Arona e buona parte del lago Maggiore, ma anche per il fascino che i luoghi ricchi di storia sono capaci di restituire. Raggiungibile a piedi o in automobile la Rocca di Arona è aperta tutti i giorni (tranne il lunedì) nella bella stagione ed il sabato e la domenica nel periodo invernale (i cani sono ammessi al guinzaglio, sul sito ufficiale trovate gli orari aggiornati e completi Link).
Sulla collina a fianco della Rocca di Arona sorge il Sacro Monte San Carlo Borromeo, progettato nel 1600 ma mai portato a termine, al cui culmine sorge la monumentale statua dedicata al santo che nacque proprio ad Arona. Il colosso è alto circa 35 metri, è tra le statue più alte al mondo ed è visitabile fino alla sommità dove, in corrispondenza di occhi, narici ed orecchie vi sono delle aperture che consentono una eccezionale vista panoramica. Il “San Carlone” è visitabile tutto l'anno (tranne nei mesi di Gennaio e Febbraio) a pagamento, i cani non sono ammessi, sul sito ufficiale trovate gli orari estivi ed invernali (Link).
Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle città ed ai paesi più caratteristici ci sono punti d'interesse, escursioni, itinerari sulla linea Cadorna, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito. Per un contatto diretto c'è anche l'apposita pagina Facebook a cui puoi metter un bel mi piace ed eventualmente segnalare qualche evento interessante!

Area verde verso Dormelletto
Area verde verso Dormelletto

Area verde verso Dormelletto

Murales sui muri dei cantieri nautici
Murales sui muri dei cantieri nautici

Ombrelli in via Cavour
Ombrelli in via Cavour

Monumento al barcaiolo sul lungolago
Monumento al barcaiolo sul lungolago

Lungolago di Arona
Lungolago di Arona

Torre dell'orologio
Torre dell'orologio

Rocca di Angera
Rocca di Angera

Antiche mura di Arona
Antiche mura di Arona

lago maggiore e Rocca di Angera
lago maggiore e Rocca di Angera

Porticciolo in piazza del Popolo
Porticciolo in piazza del Popolo

Porticciolo in piazza del Popolo
Porticciolo in piazza del Popolo

Piazza del Popolo con chiesa di santa Marta
Piazza del Popolo con chiesa di santa Marta

Palazzo di Giustizia
Palazzo di Giustizia

Madonnina sul lungolago
Madonnina sul lungolago

Dettaglio chiesa santa Marta
Dettaglio chiesa santa Marta

Chiesa di santa Marta in piazza del Popolo
Aggiungi didascalia

Via Cavour
Ombrelli in Via Cavour

Ombrelli in Via Cavour

Via Cavour

Arona dalla Rocca
Arona dalla Rocca

Parco della rocca di Arona
Parco della rocca di Arona

Rocca di Arona
Rocca di Arona

Rocca di Arona

Panorama dalla rocca di Arona
Panorama dalla rocca di Arona

Rocca di Arona

Rocca di Arona

Panorama della rocca di Angera

Rocca di Angera

Rocca di Angera

Il colosso del san carlone
Il colosso del san Carlone

Arona di notte
Arona di notte

  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...