lunedì 1 febbraio 2016

Maccagno con Pino e Veddasca

Visita alla bella cittadina sulla sponda lombarda del lago Maggiore.

Notturno su Maccagno e lago Maggiore
Notturno su Maccagno e lago Maggiore da San Rocco

Siamo a Maccagno con Pino e Veddasca tra Luino ed il confine con la costa ticinese del Verbano
Maccagno si trova a meno di 6 chilometri da Luino, in direzione confine di Zenna/Dirinella ed ha un territorio molto esteso che, partendo dall'ampia area sul lago, si sviluppa nell'area montuosa alle sue spalle, la valle Veddasca.

Sono davvero innumerevoli i motivi per visitare questa bellissima cittadina della costa lombarda del Verbano che, dal 2014, unificandosi con Pino e Veddasca, ha enormemente esteso il suo territorio: il lago naturalmente, con diverse spiagge dalle acque pulite e la lunghissima passeggiata che, partendo da Maccagno Inferiore arriva fino al golfo della Gabella; il centro storico, ben tenuto, dalla storia antica e dai numerosi angoli caratteristici; la possibilità di praticare numerosi sport: tutti quelli acquatici naturalmente (nuoto, vela, immersioni, windsurf, canottaggio), data la splendida posizione sul lago Maggiore, ma anche l'arrampicata, con la palestra di roccia del Cinzianino, rinomata e molto frequentata tutto l'anno, oltre a numerose aree attrezzate con campo da calcio e pista d'atletica, campi da tennis, da beach volley e pista di skateboard; il caratteristico museo Parisi-Valle, costruito a cavallo del fiume Giona, con una collezione d'arte moderna e numerose mostre, che si tengono durante il corso dell'anno; rimanendo in tema di arte e cultura, è molto interessante il recupero di un vecchio opificio, a due passi dal lago, oggi sede di un auditorium e di una sala mostre. 
Poi ci sono le frazioni dell'ex comune di Maccagno, con i paesi che costituivano il comune di Veddasca: se oggi sono tutte facilmente raggiungibili in automobile, un tempo, neanche troppo lontano, erano collegate da mulattiere lastricate in sasso, percorribili a piedi. Tantissime le cose da vedere, praticamente in ogni borgo: dalle testimonianze religiose, con chiese, cappellette ed affreschi sparsi davvero ovunque, alle antiche torri e caratteristici lavatoi, alla monumentale meridiana di Campagnano, ai curiosi personaggi in legno di Musignano, ai recenti mosaici di Cadero, ai numerosi antichi alpeggi. Sono tutti luoghi dove è bello camminare ed organizzarsi una passeggiata perchè Maccagno è davvero il paradiso per gli escursionisti che amano la bassa/media montagna.
Sono tutti luoghi dove è bello camminare ed organizzarsi una passeggiata perchè Maccagno è davvero il paradiso per gli escursionisti che amano la bassa/media montagna.
Gli amanti della buona cucina, del buon bere e del buon soggiornare non rimarranno sicuramente delusi da Maccagno con Pino e Veddasca: ristoranti, agriturismi, locali tipici, bed and breakfast ed alberghi sono numerosi e sparsi un po' ovunque. Non mancano produttori di prodotti tipici locali quali miele, salumi e formaggi soprattutto.
Il paese ha una storia interessante e la divisione tra Maccagno Inferiore e Maccagno Superiore, utilizzata ancor oggi, si perde nella notte dei tempi ed è addirittura antecedente all'anno Mille; il primo nucleo urbano si sviluppò a sud del torrente Giona ed accolse (leggenda vuole salvandogli la vita a seguito di un naufragio) l'imperatore Ottone I, al tempo impegnato in una guerra contro il re d'Italia Berengario I, che concesse al paese un'attestazione di autonomia e sovranità. Negli anni successivi Maccagno Inferiore ebbe il diritto, confermato fino agli anni Napoleonici, di coniare moneta: il tallero di Maccagno. In occasione dei festeggiamenti del Carnevale non manca mai la rievocazione storica degli avvenimenti passati: è tradizionale l'apertura della manifestazione con lo sbarco del re Ottone I.
Sul sito trovano posto molti articoli dedicati a Maccagno con Pino e Veddasca con le bellezze del suo territorio (li trovate a questo link): ci sono passeggiate che partono dal centro città, altre dai paesi della valle Veddasca quali Garabiolo o Biegno altre ancora dal passo della Forcora; altri articoli sono monotematici e trattano di presepi natalizi, meridiane, edifici religiosi o antichi lavatoi. 
Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: ci sono punti d'interesse, escursioni, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il blog.
Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!
Panoramica di Maccagno
Panoramica di Maccagno

Panoramica di Maccagno

Porticciolo della Gabella
Porticciolo della Gabella

Spiaggia parco Giona
Spiaggia parco Giona

Sport sul lago: windsurf
A Maccagno si possono praticare numerosi sport acquatici

La scalinata verso l'antica via della Veddasca che porta alle frazioni e alla valle
La scalinata verso l'antica via della Veddasca che porta alle frazioni e alla valle

La scalinata verso l'antica via della Veddasca che porta alle frazioni e alla valle

Meridiana a Maccagno Inferiore
Meridiana a Maccagno Inferiore

Veddo
Veddo

Panoramica salendo a Campagnano
Panoramica salendo a Campagnano

Museo Parisi valle a cavallo del fiume Giona
Museo Parisi valle a cavallo del fiume Giona

Il porticciolo e la chiesa della Madonnina
Il porticciolo e la chiesa della Madonnina

Il porticciolo e la chiesa della Madonnina

Notturno in località Gabella
Notturno in località Gabella

Monterecchio abbondantemente innevata
Monterecchio abbondantemente innevata
 















Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...