giovedì 5 novembre 2015

Santa Maria del Monte

Visita al borgo di santa Maria del Monte, luogo d'arte e di fede sul Campo dei Fiori a Varese.
Vicolo medioevale a Santa Maria del Monte
Vicolo medioevale a Santa Maria del Monte

Siamo a Santa Maria del Monte, frazione di Varese. Parcheggi gratuiti all'esterno del paese. Il paese è anche raggiungibile con la funicolare e con gli autobus delle Autolinee Varesine linea C.

Come arrivare: la frazione si trova al Campo dei Fiori, a pochi chilometri dal capoluogo ed è raggiungibile la strada (via Campo dei Fiori) che sale da Fogliaro e Velate.


Il piccolo e caratteristico borgo, frazione di Varese, è davvero in grado di regalare qualcosa a chiunque: si può fare una semplice passeggiata per godersi i suoi bellissimi vicoli, belli e caratteristici in ogni stagione dell'anno, perfino nelle fredde giornate invernali quando la nebbia o la neve sono in grado di regalare intimità inaspettate; si può esplorarla per conoscere i suoi numerosissimi tesori storici ed artistici; si può ricercare il punto migliore per godersi il panorama più spettacolare su Varese, i suoi monti, i suoi laghi e la via delle Cappelle; si può visitarla mossi da spirito religioso: Santa maria del Monte è antichissimo luogo di pellegrinaggio, meta di fedeli anche prima della realizzazione del percorso Sacro, divenuto nel 2003 patrimonio dell'Umanità, mentre il Monastero delle Romite Ambrosiane offre la possibilità di vivere esperienze di preghiera e meditazione. Si possono visitare i suoi musei; si può considerarla meta di un'uscita in bicicletta o di jogging partendo da Fogliaro o Velate; si può sceglierla come punto di partenza per interessanti camminate all'interno del parco regionale del Campo dei Fiori. Di sicuro Santa Maria del Monte è meta cara ai varesini e luogo assolutamente da non perdere. Il consiglio per chi vuole scoprirla è di giungervi a piedi percorrendo la via Sacra con le sue 14 cappelle, gli archi e le fontane: è una bella passeggiata di circa 2 chilometri comunque interessante al di la dell'aspetto religioso (e sul sito sono presenti due articoli con una presentazione generale -Link- e un approfondimento con fotografie autunnali -Link-). In alternativa è interessante l'utilizzo della caratteristica funicolare, costruita a inizio '900 in stile Liberty, in uno dei momenti di massimo fulgore del Campo dei Fiori.
Se da vedere, a Santa Maria del Monte, ci sono davvero tante cose, l'approccio più logico è quello di partire dal Santuario dell'Assunta meta finale del percorso Sacro e “XV Cappella” con l'Incoronazione di Maria: la basilica, a tre navate, è ricchissima di testimonianze artistiche, dall'altare barocco, opera di G. Rusnati, all'imponente organo risalente al 1531, alle cappelle delle Beate e del Martignoni, al battistero e ai numerosissimi affreschi. Restaurata ed aperta recentemente, è imperdibile la visita alla cripta di origine Romanica, sotto l'altare (Link). Davanti alla chiesa la statua in bronzo, alta sei metri, dedicata a paolo VI e realizzata da Floriano Bodini. Nei pressi della Fontana del Mosè, non distante da Piazzale Pogliaghi, facilmente raggiungibile sia che si arrivi in auto che a piedi attraverso la via Sacra, è interessante il presepe che è una grande riproduzione del borgo stesso e rimane aperto tutto l'anno.  
Interessantissimo, non distante dalla basilica, il Centro culturale Camponovo, spazio museale curato da Augusto Caravati che ha recuperato gli antichi locali sotto l'albergo Camponovo, ed è aperto in occasione di mostre. Le stanze e gli spazi, restaurati recentemente, di origine medioevale, facevano parte dello storico Albergo Ristorante e a partire dall'800 erano utilizzati come alloggi della servitù, oggi sono una cornice veramente fantastica per le opere d'arte che vi vengono via via esposte. 
Rimanendo nell'ambito museale Santa Maria del Monte è davvero ricca di offerte di valore con la Casa Museo Lodovico Pogliaghi, poco sopra la XIV Cappella della Via Sacra del Rosario ed il museo Baroffio e del santuario nei pressi della chiesa dell'Assunta.
Casa Pogliaghi, riaperta al pubblico recentemente, nel 2014, dopo una lunga chiusura, oltre all'importante e prestigiosa collezione di reperti raccolta dall'artista, raccoglie parecchio materiale relativo al lavoro di Pogliaghi (nato a Milano ma varesino “d'adozione”): disegni, bozzetti e gessi (ed una sala ospita i gessi originali della porta maggiore del Duomo di Milano). Il museo Baroffio, con le sale disposte su 3 piani, oltre a raccogliere in un'apposita sezione paramenti e oggetti Sacri appartenenti al Santuario, è ricco di opere pittoriche e scultoree.
L'attuale sede, con la bella terrazza panoramica, realizzata grazie al barone Giuseppe Baroffio Dall'Aglio, opera dell'architetto Ulderico Tononi e dello stesso Pogliaghi risale al 1930.
Immancabile la visita alle vie del borgo, vero e proprio museo a cielo aperto. La struttura, tipicamente medioevale vede le case addossate le une alle altre formare vicoli suggestivi e spazi molto caratteristici. Ma la cittadina sviluppatasi nel corso del tempo, grazie al miglioramento dei collegamenti con il capoluogo Varese (costruzione della via Sacra, servizio di tram, e realizzazione della funicolare), è stata arricchita da palazzi e numerose decorazioni tra le quali spiccano quelle di gusto Liberty.
 
Statua in bronzo di Paolo VI
Il Paolo VI in bronzo di Floriano Bodini è alto 6 metri

Santuario e statua di Paolo VI
Santuario dell'Assunta e statua di Paolo VI a Santa maria del Monte

Pozzo di fronte al santuario dell'Assunta
Pozzo di fronte al santuario dell'Assunta

Affresco all'interno del santuario
Affresco all'interno del santuario, ricchissimo di pregevoli opere artistiche

L'ingresso del centro culturale Camponovo
L'ingresso del centro culturale Camponovo

Centro culturale Camponovo

Centro culturale Camponovo

Centro culturale Camponovo

Centro culturale Camponovo

Centro culturale Camponovo

Una finestra nel centro storico di santa Maria del Monte
Una finestra nel centro storico di santa Maria del Monte

Burdocan Santa Maria del Monte
Ill Burdocan ha fatto la storia del borgo di Santa Maria del Monte

Albergo Santa Maria del Monte

Casa museo Pogliaghi
Casa museo Pogliaghi

Terrazza panoramica e ingresso museo Baroffio
Terrazza panoramica e ingresso museo Baroffio

Presepe di santa Maria del Monte
Il Presepe di santa Maria del Monte

Santa Maria del Monte: vista notturna invernale
Santa Maria del Monte: vista notturna invernale

   
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...