martedì 8 settembre 2015

Ponte Campo - lago d'Avino - laghetti delle Streghe

Fantastico giro ad anello all'Alpe Veglia, all'interno del parco regionale Veglia Devero.
Il massiccio del Monte Leone salendo al lago d'Avino
Il massiccio del Monte Leone salendo al lago d'Avino

Il punto di partenza è Ponte Campo. Comodo parcheggio a pagamento.
Per raggiungere Ponte Campo bisogna prendere la strada statale del Sempione ed uscire a Varzo (seconda uscita, pochi chilometri a nord dell'uscita per Crodo e la val Formazza), risalendo la valle fino a san Domenico, per continuare fino alla fine della strada asfaltata, dove si può lasciare l'auto.
Dopo la bella escursione al lago del Bianco (Link), torno a parlare di Alpe Veglia con un giro ad anello di buon respiro con meta lago d'Avino e rientro passando dai suggestivi laghetti delle Streghe.
Ponte Campo (1318 m .l.m.) – Cianciavero (1753 m s.l.m.) - Lago d'Avino (2246 m s.l.m.) – Laghetti delle Streghe – Cianciavero – Ponte Campo

L'escursione non presenta difficoltà particolari ed è in generale ben segnalata, va comunque affrontata con un buon allenamento vista la lunghezza (17 km Ca.) e il dislivello (1000 m Ca.). Per il lago d'Avino esiste la possibilità di salire con un sentiero un po' più breve ma con qualche tratto esposto (seguire prima per le marmitte dei Giganti poi prendere a sinistra).
Lasciata l'auto a Ponte Campo si attraversa il torrente Cairasca e si trova subito il sentiero per l'Alpe Veglia: è un'ampia mulattiera carrabile per i residenti (sulla destra, volendo c'è anche un vero e proprio sentiero, che consente di evitare il primo tratto di gippabile). Il panorama è maestoso fin da subito e la strada bella ripida fino alla cappella del Groppallo, imponenti, a strapiombo, sulla destra le gole della Cairasca, costeggiate per un bel tratto dalla strada.
Dalla cappella del Groppello la strada tende a proseguire in falso piano, fino all'ingresso della Piana con la “Portea”, cancello che evitava la fuga delle mandrie, situata poco dopo il bivio per l'Alpe Devero. L'itinerario prevede di superare ancora una volta il torrente Cairasca, questa volta tramite un bel ponte in sasso, ammirando sulla sinistra la magnifica mole del monte Leone che ci accompagnerà per buona parte della gita. Si continua per Cianciavero (svolta segnalata a sinistra) cominciando ad incontrare le indicazioni per il lago d'Avino. Superato il bell'alpeggio si costeggia il torrente per un tratto di sentiero, fino all'incrocio che offre due vie possibili per il lago d'Avino: io prendo a destra, tralasciando le marmitte dei giganti e l'opzione leggermente più breve. La salita è abbastanza dolce, tra i larici, il panorama sempre delizioso. In meno di un'ora da Cianciavero si arriva a Pian Cucco, proseguendo su sentiero evidente ma con rare tracce di vernice: la pendenza si fa più accentuata, si esce dal lariceto attraversando un'ampia distesa di piante di mirtillo e si giunge al pianoro alla base del monte Leone (circa 50 minuti dal Pian Cucco). Il lago d'Avino non si vede subito ma la conca che abbiamo davanti ne lascia immaginare la presenza. Lo si raggiunge ben presto da sopra, sulla destra troviamo l'indicazione per i laghetti delle Streghe, la meta successiva.
Naturalmente il lago merita una sosta con il panorama a 360°, la diga e il massiccio imponenete del monte Leone: guardando la cartina si nota anche che il tunnel del Sempione passa proprio sotto il lago (parecchie centinaia di metri più in basso). Il sentiero per i laghetti è affascinante e sempre ben segnato, tra rocce, sfasciume, panorama sulla piana ed il lariceto che ben nasconde gli specchi d'acqua che vogliamo raggiungere. Ci si arriva in circa un'ora e quindici minuti, sono davvero incantevoli, hanno acque limpide e regalano un panorama superbo. Sono due, uno dietro l'altro e li si costeggia fino ad incontrare il bivio per Cianciavero (sulla destra si deve guadare il torrentello). In circa quindici minuti si raggiunge l'alpeggio e si chiude l'anello: non resta che ritornare sulla piana e ridiscendere per la carrozzabile che scende a Ponte Campo.
Asinelli a Ponte Campo
Asinelli a Ponte Campo

Panorama all'ainizio della gippabile di Ponte Campo
Panorama all'ainizio della gippabile di Ponte Campo

Ambra e lo splendido panorama dell'alpe Veglia
Ambra e lo splendido panorama dell'alpe Veglia

Cianciavero
Cianciavero

Cianciavero

Ambra all'alpe Veglia

Monte Leone e torrente Cianciavero
Monte Leone e torrente Cianciavero

Monte Leone e torrente Cianciavero
Monte Leone e torrente Cianciavero

Pian Cucco
Pian Cucco

Lago d'Avino
Lago d'Avino

Lago d'Avino

Lago d'Avino

Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe
Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe

Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe

Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe

Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe

Monte Leone in bianco e nero
Monte Leone in bianco e nero

Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe
Panorama sul sentiero per i laghetti delle Streghe

Laghetti delle Streghe all'alpe Veglia
Laghetti delle Streghe all'alpe Veglia

Laghetti delle Streghe all'alpe Veglia

Laghetti delle Streghe all'alpe Veglia

Cianciavero
Cianciavero

Cianciavero
Cianciavero


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...