mercoledì 25 marzo 2015

Dumenza (451 m s.l.m.) - Monte Clivio (736 m s.l.m.) - laghetto di Astano (600 m s.l.m. ) - Dumenza

Un giro ad anello tra varesotto e canton Ticino, percorrendo vecchi sentieri di contrabbandieri.

Maneggio in località Riva Sole
Maneggio in località Riva Sole

Siamo a Dumenza, Val Dumentina nell'alto varesotto, in località Trezzino dove i parcheggi sono diversi e gratuiti.
Come arrivare: in automobile si prende la Sp 6 a Luino. Subito dopo la curva alla fine del rettilineo con le due scuole superiori si gira a sinistra fino ad arrivare a Dumenza, arrivati in centro paese, oltrepassato l'ufficio postale, si gira a destra all'altezza del monumento ai caduti.


La passeggiata è di limitato dislivello e non eccessivamente lunga; in alcuni tratti non è però segnalata ed è necessario essere un pochino pratici della zona (anche se cartina e navigatore alla mano non ci dovrebbero essere difficoltà).
Lasciata l'auto si prosegue percorrendo via XX Settembre fino a trovare il bivio che sale al santuario di Trezzo (svolta a destra e cartello ben evidente). Si sale, con buona pendenza, sull'acciotolato a scalini seguendo il percorso della via crucis che porta alla chiesa e si prende a sinistra poco prima di arrivare allo spiazzo dove si trova l'edificio (da ammirare la bella vista sulla valle ed il lago Maggiore). Dopo pochi minuti di ascesa, dove il sentiero tende a spianare, si prende a destra per il monte Clivio (cartello in legno) seguendo, nel bosco, i bolli bianchi e rossi. La vetta con croce, piccola cappelletta e bel panorama si raggiunge in circa 45 minuti. La gita continua seguendo il sentiero, evidente ma poco segnalato, che scollina e porta verso il confine con la Svizzera che si attraversa passando attraverso un varco della vecchia ramina. Entrati in territorio elvetico, percorrendo vie dove un tempo transitavano i contrabbandieri, si scende nel bosco fino ad incontrare una gippabile che si prende a sinistra. Il paesaggio è affascinante con ampi prati, cavalli al pascolo e verdi colline e la strada, diventata asfaltata, porta ad Astano. Evitata una svolta a destra, con la tipica indicazione ticinese di sentiero, si continua in discesa fino ad arrivare al laghetto; lo si bypassa, costeggiandolo, fino ad arrivare in località Cavagnin (indicativamente a 45 minuti dalla vetta del monte Clivio) dove si può prendere il sentiero che ritorna verso Trezzo. Il percorso da qui in avanti è ben segnalato e segue l'ultima parte di un itinerario di cui ho già parlato sul sito (Trezzo - Alpe Fontana – Astano – Trezzo); superato un piccolo stagno, dopo un tratto nel bosco, si raggiunge il bivio per il monte Clivio, si continua in discesa verso il santuario per rientrare a Dumenza.


La via Crucis che porta al santuario di Trezzo
La via Crucis che porta al santuario di Trezzo

Bivio per il monte Clivio
Bivio per il monte Clivio

Il sentiero verso il monte Clivio
Il sentiero verso il monte Clivio

Ambra sulla vetta del monte Clivio

La croce e il panorama sul lago maggiore dal monte Clivio
La croce e il panorama sul lago maggiore dal monte Clivio

Monte Clivio

Pascoli e maneggio in località Riva Sole, canton Ticino
Pascoli e maneggio in località Riva Sole, canton Ticino

Località Cavagnin
Località Cavagnin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...