mercoledì 14 gennaio 2015

Melano - Rovio

Breve passeggiata in canton Ticino di grande valore artistico, storico e paesaggistico.
Con la cascata del Botto, la chiesa di san Vigilio e gli antichi fontanili .
La chiesa di san Vigilio a Rovio
La chiesa di san Vigilio a Rovio di epoca romanica

Siamo a Melano piccolo paese sul lago di Lugano. Ampio parcheggio a pagamento in centro.
Come arrivare: Melano dista pochi chilometri da Lugano (uscita autostrada Melide Bissone) e Mendrisio (uscire dall'autostrada e percorrere la Cantonale che costeggia il lago verso Lugano).

Due piccoli borghi antichi e ricchi di fascino, una bella cascata, una graziosissima chiesa romanica, fontane realizzate utilizzando sarcofagi di origine tardo romana, un bel sentiero alle pendici del monte Generoso, c'è tutto questo ma anche parecchio d'altro in questa breve escursione adatta a tutti.
Percorrendo la cantonale in direzione Mendrisio si trovano le indicazione per Melano, pochi chilometri dopo Bissone (svolta a sinistra); alle porte del paese si può comodamente parcheggiare trovando il cartello giallo che segnala la cascata del Botto, prima meta della passeggiata. Per una decina di minuti si segue la strada asfaltata che raggiunge le numerose ville della parte alta di Melano e diventa sentiero inoltrandosi nel bosco. Il percorso evidente e ben segnalato dà parziale un'idea di questo versante del monte Generoso a tratti impervio e selvaggio. Il torrente Sovaglia, con il bel salto d'acqua, si raggiunge in circa mezzora di cammino, un ponticello lo attraversa e conduce alla base della cascata, ovviamente degna di una sosta, Rovio è ormai a pochi minuti. Il villaggio è adagiato alle pendici di alte vette, gode di un clima mite ed una bella vista su lago di Lugano. La chiesa romanica di san Vigilio, con la sua caratteristica sagoma essenziale ed inconfondibile, è ben visibile, su una collinetta, alla sinistra della più imponente chiesa dei santi Vitale ed Agata: ci vogliono pochi minuti su strada asfaltata per raggiungerla. Il luogo, discosto dal nucleo del paese, è incantevole, così come la chiesa risalente alla prima metà del XI secolo. Gli affrechi attuali occupano tutto l'abside, sono della prima metà del XIII secolo e probabilmente sono stati realizzati su pitture più antiche. Ritornando sui propri passi si trovano i cartelli gialli con le principali escursioni, seguendo le indicazioni per Bellavista e Sant'Agata ci si inoltra per le antiche vie del borgo meritevoli di ua visita. Molto interessanti e particolari sono le numerose fontane ricavate da anichi sarcofagi romani. Il rientro avviene ripercorrendo la srada fatta all'andata non dimenticandosi di fare un piccolo giro per le viuzze di Melano.
Melano, casa Fogliardi
Melano, casa Fogliardi

Melano, casa Fogliardi

Melano, casa Fogliardi
Melano, casa Fogliardi

Rovio, torrente Sovaglia
Rovio, torrente Sovaglia


La chiesa di san Vigilio a Rovio: interno affrescato
La chiesa di san Vigilio a Rovio: interno affrescato

La chiesa di san Vigilio a Rovio: interno affrescato

La chiesa di san Vigilio a Rovio: interno affrescato
La chiesa di san Vigilio a Rovio: abside affrescato

La chiesa di san Vigilio a Rovio: interno affrescato

La chiesa di san Vigilio a Rovio: interno affrescato

La chiesa di san Vigilio a Rovio: la facciata esterna
La chiesa di san Vigilio a Rovio: la facciata esterna


Cascata del Botto a Rovio

Cascata del Botto a Rovio

Rovio, i fontanili realizzati con sarcofagi romani
Rovio, i fontanili realizzati con sarcofagi romani

Rovio, i fontanili realizzati con sarcofagi romani
Rovio, i fontanili realizzati con sarcofagi romani

Rovio
Rovio

Rovio, i fontanili realizzati con sarcofagi romani

Rovio, i fontanili realizzati con sarcofagi romani

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...