martedì 29 dicembre 2015

Maccagno con Pino e Veddasca e i suoi presepi

Alla scoperta della valle Veddasca maccagnese attraverso i suoi presepi.
Il presepe nella chiesa di Musignano
I legnosi personaggi di Musignano alle prese con la sacra rappresentazione

Siamo a Maccagno, in località golfo della Gabella. Parcheggi facili e gratuiti sul lungolago.

Come arrivare: Maccagno si trova sulla sponda lombarda del lago Maggiore a meno di 6 chilometri da Luino, in direzione confine di Zenna/Dirinella. Per arrivare alla località Gabella (provenendo da Luino), si attraversa il paese fino all'incrocio tra il comune ed il supermercato Unes, dove si gira a sinistra per via Valsecchi; prima di arrivare sul lungolago si può parcheggiare nei pressi dell'auditorium.

lunedì 14 dicembre 2015

Presepi sull'acqua a Crodo

Alla scoperta della bellissima iniziativa a Crodo e nelle sue frazioni con 42 istallazioni visitabili 24 ore su 24 dal 5 Dicembre 2015 al 6 Gennaio 2016.
Il presepe nel lavatoio di Viceno

Siamo a Crodo in valle Antigorio. Parcheggi facili e gratuiti in paese o nei pressi delle istallazioni nelle varie frazioni.

Come arrivare: per raggiungere Crodo, bisogna percorrere la statale del Sempione, oltrepassare Domodossola e prendere l'uscita per Crodo e valle Formazza.


giovedì 10 dicembre 2015

Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Varallo Sesia

Visita alla chiesa di Santa Maria delle Grazie a Varallo Sesia, con il bellissimo tramezzo affrescato da Gaudenzio Ferrari.
Santa Maria delle Grazie a Varallo Sesia
Santa Maria delle Grazie a Varallo Sesia, generale dell'interno con la parete affrescata di gaudenzio ferrari
Siamo a Varallo Sesia, in Piemonte, provincia di Vercelli. Parcheggio facile e gratuito nei pressi dell'edificio religioso (all'inizio del percorso peodnale per il Sacro Monte di Varallo).
Come arrivare: Varallo Sesia non è distante da Borgosesia e dal lago d'Orta. Dalla costa piemontese del lago Maggiore ci si può dirigere verso Gravellona Toce e successivamente proseguire per Omegna  dove si prende la SP46 (sulla costa occidentale del lago d'Orta) e successivamente la SP78. Da Arona si prende l'A26 e si esce a Ghemme/Romagnano Sesia proseguendo per Borgosesia e quindi per Varallo. Per arrivare alla chiesa si seguono le indicazioni per il Sacro Monte (via pedonale), l'edificio si trova vicino alla stazione della funivia, proprio ai piedi del luogo Sacro.

giovedì 3 dicembre 2015

Arvogno - Lago di Panelatte

Escursione in valle Vigezzo, su uno degli itinerari considerati tra i più belli delle valli dell'Ossola

Lago  Panelatte con  Pizzo Ruggia e Pizzo Fontanalba
Lago  Panelatte con  Pizzo Ruggia e Pizzo Fontanalba 

Siamo ad Arvogno, frazione di Toceno. Parcheggi facili e gratuiti lungo la strada che porta all'inizio del sentiero.
Come arrivare: Arvogno si raggiunge da Santa Maria Maggiore prendendo la deviazione per Toceno, lungo la SS 337 che attraversa la valle Vigezzo. Giunti a Toceno, in centro paese, si trovano in cartelli bianchi con l'indicazione per la località Arvogno. Nei pressi del rifugio del Moro sono presenti numerosi parcheggi, altre possibilità di lasciare l'auto nei pressi della seggiovia, lungo la strada che scende al fiume Melezzo e diventa a divieto d'accesso, poco dopo l'attacco del sentiero per il passo di Fontanalba (direzione da seguire per il lago di Panelatte).

venerdì 27 novembre 2015

Presepi ed eventi natalizi 2015 - 2016 sul lago Maggiore e dintorni

Guida ai presepi ed ai principali eventi sul lago Maggiore e dintorni in occasione delle festività 2015: per la gioia ed il divertimento di adulti e bambini.
Il presepe di Gemonio versione 2014
Il presepe di Gemonio versione 2014

Nell'ambito del nostro territorio il Natale è di gran lunga la festa più sentita e amata. Accanto a motivi religiosi e commerciali il clima, magari con un'abbondante nevicata, e le numerose luminarie rendono l'atmosfera di città, paesi e borghi piccoli e grandi unica: ecco allora un elenco delle manifestazioni più belle nell'ambito delle feste legate a Natale Capodanno e Befana 2015/2016, ulteriore motivo d'interesse per visitare il lago Maggiore.

Per agevolare la consultazione le manifestazioni legate agli eventi ed ai presepi in occasione del Natale 2015 sono divisi nelle tre regioni del Verbano: provincia di Varese, Verbano Cusio Ossola e provincia di Novara (area intorno ad Arona) e Canton Ticino. 

Accanto all'articolo dedicato ai Presepi ed altri eventi in occasione delle feste natalizie 2015/2016, sul sito, ne trovi un secondo, appositamente dedicato ai mercatini  di Natale sul lago Maggiore (Link).

L'area dove si svolge il Presepe vivente di Brezzo di Bedero

L'area dove si tiene il tradizionale Presepe vivente di Brezzo di Bedero

Parco archeologico di Castelseprio

Alla scoperta dell'importante area archeologica del varesotto con la chiesa di Santa Maria Foris Portas e l'Antiquarium, patrimonio dell'umanità dal 26 giugno 2011.
Casturm castelseprio con san Giovanni
Area archeologica all'interno del castrun con i resti della basilica di san Giovanni

Siamo a Castelseprio, in provincia di Varese, all'esterno del centro abitato, Vico Seprio; parcheggio gratuito all'ingresso dell'area archeologica.

Come arrivare: Castelseprio è facilmente raggiungibile da Varese percorrendo la SP233 Varesina. Poco oltre il rettilineo di Castiglione Olona (svolta a destra all'incrocio) si trovano le indicazioni per Gornate Olona e successivamente per il sito.

L'Unesco ha inserito il sito archeologico di Castelseprio tra i beni patrimonio dell'Umanità accanto ad altre 6 località in cui sono custoditi beni artistisco - monumentali di epoca Longobarda in Italia (568-774 d.C.). Rappresentati nella lista come, Longobardi in Italia: i luoghi del potere, rappresentano le più importanti testimonianze monumentali Longobarde presenti nella Penisola. Gli altri centri sono: il Tempietto Longobardo ed il Museo Archeologico Nazionale a Cividale del Friuli (Ud); il complesso monastico di San Salvatore - Santa Giulia a Brescia; il Tempietto del Clitunno a Campello (Pg); la Basilica di S. Salvatore a Spoleto (Pg); la Chiesa di Santa Sofia a Benevento; il Santuario Garganico di San Michele a Monte Sant’Angelo (Fg).


giovedì 19 novembre 2015

Salecchio: un bellissimo giro ad anello

Giro ad anello in valle Antigorio, alla scoperta degli antichi insediamenti Walser.
Cappelletta votiva sul sentiero tra Salecchio Inferiore e Salecchio Superiore
Cappelletta votiva sul sentiero tra Salecchio Inferiore e Salecchio Superiore

Siamo a Passo, in valle Antigorio, comodo spazio per parcheggiare all'inizio dell'escursione (strada per Salecchio Inferiore con divieto di transito).
Come arrivare a Passo: imboccata la Strada Statale del Sempione bisogna prendere l'uscita per la valle Antigorio, valle Formazza, pochi chilometri oltre Domodossola. Si risale la valle Antigorio e a Baceno si continua a salire evitando la deviazione per il Devero. Passo è frazione di Premia e si raggiunge in pochi minuti da Baceno. Superato il borgo i trovano le indicazioni per Salecchio (cartello stradale blu) e si lascia l'auto a bordo strada.
Passo (787 m s.l.m.) - Salecchio Inferiore (1322 m s.l.m.) - Salecchio Superiore (1509 m s.l.m.) - Cà Francoli (1555 m s.l.m.) - Alpe di Vova – Rivasco – Passo
La valle Antigorio viene spesso relegata a punto di passaggio o transito mentre si è diretti a mete più “prestigiose” dell'Alpe Devero o dell'alta val Formazza; eppure riserva passeggiate di grandissimo interesse e fascino. Se gli Orridi di Uriezzo sono una meta molto conosciuta e frequentata (e ne abbiamo parlato qui) il giro ad anello alla scoperta degli antichi insediamenti Walser che fanno capo a Salecchio, è un'escursione davvero bella e capace di raccontare in maniera mirabile il territorio.

lunedì 16 novembre 2015

Porera (1100 m s.l.m.) - Alpe di Naccio (1395 m s.l.m.) - Pizzo Leone (1659 m s.l.m.).

Passeggiata dalla grandissima suggestione panoramica sui monti del lago Maggiore.
Panorama sul lago Maggiore
Panorama sul lago Maggiore salendo al Pizzo Leone da Porera



Siamo a Porera (o Purera) a monte di Ronco Sopra Ascona in Canton Ticino, comodo e ampio spiazzo gratuito per parcheggiare.
Come arrivare: Il punto di partenza dell'escursione si raggiunge salendo dapprima a Ronco Sopra Ascona (deviazione sulla sinistra, dopo l'abitato di Brissago provenendo dal confine italiano), continuando verso Losone, fino a trovare, sempre sulla sinistra, la deviazione per i Monti di Ronco; la strada, dopo aver attraversato numerose belle ville con vista lago, diventa abbastanza stretta e porta, dopo alcuni chilometri, direttamente ad una sbarra, dove si parcheggia.
Il tratto distintivo dell'escursione è indubbiamente la bellezza panoramica, con tutto il percorso (al di là di alcuni parti nella bella faggeta) ricco di meravigliosi scorci sul lago Maggiore. Il Verbano, d'altra parte, si offre in tutta la sua bellezza anche nel tragitto in automobile, con la bella vista salendo a Ronco Sopra Ascona (di fianco alla chiesa c'è un belvedere proprio sopra le Isole di Brissago) e poi ai Monti di Ronco (con la strada che attraversa le numerose ville adagiate sulla collina).

mercoledì 11 novembre 2015

Mercatini di Natale 2015/2016 sul lago Maggiore e nei dintorni

I principali mercatini di Natale nella zona del lago Maggiore e delle sue valli.
Rasa 2014 mercatino di Natale

Sono tantissimi, in località grandi e piccole e oltre che occasione di shopping e svago possono essere una maniera molto interessante di conoscenza del territorio. Ho diviso l'elenco in 3 parti con le 3 regioni in cui è diviso il verbano: costa lombarda con tutta la provincia di Varese, la costa Svizzera con tutto il canton Ticino, la costa piemontese con le valli circostanti.
Se sei interessato, oltre che ai mercatini di Natale, ad altri eventi, in occasione delle feste natalizie 2015/2016, quali Presepi, presepi viventi, spettacoli di fuochi artificiali, piste per pattinaggio su ghiaccio trovi un secondo articolo appositamente dedicato a questi argomenti (Link).

lunedì 9 novembre 2015

Forcorella - Marzio: il circuito dei belvederi e la Linea Cadorna

Alla scoperta della linea Cadorna nei boschi di Marzio nella zona a ridosso dei 4 belvederi
Torretta nel parco di Villa Bolchini, proprio sopra le trincee della Linea Cadorna
Torretta nel parco di Villa Bolchini, proprio sopra le trincee della Linea Cadorna

Siamo a monte Marzio, in provincia di Varese; facile e comodo parcheggio all'inizio del sentiero.

Come arrivare: la Forcorella di Marzio si raggiunge facilmente percorrendo la SP 41 che sale da Ghirla, è un incrocio di strade con una cappelletta e un piccolo parcheggio (da qui abbiamo descritto la gita per il Monte Piambello e le Rocce Rosse -Link-), su una casa c'è un grande affresco di Renato Reggiori "Il Ritorno dell'Emigrante".

giovedì 5 novembre 2015

Santa Maria del Monte

Visita al borgo di santa Maria del Monte, luogo d'arte e di fede sul Campo dei Fiori a Varese.
Vicolo medioevale a Santa Maria del Monte
Vicolo medioevale a Santa Maria del Monte

Siamo a Santa Maria del Monte, frazione di Varese. Parcheggi gratuiti all'esterno del paese. Il paese è anche raggiungibile con la funicolare e con gli autobus delle Autolinee Varesine linea C.

Come arrivare: la frazione si trova al Campo dei Fiori, a pochi chilometri dal capoluogo ed è raggiungibile la strada (via Campo dei Fiori) che sale da Fogliaro e Velate.


giovedì 29 ottobre 2015

Sacro Monte di Varese, versione autunnale

Il Sacro Monte di Varese in una giornata d'autunno: itinerario artistico, adatto a tutti, in un contesto paesaggistico di grande valore.
IV cappella del Sacro Monte di varese in autunno
IV Cappella: La Presentazione

Siamo a Varese, capoluogo dell'omonima provincia, sul Campo dei Fiori. Parcheggio gratuito in prossimità del primo arco o più in basso lungo la strada e nei pressi della stazione a valle della funicolare. Il parcheggio rimane un problema in caso di afflusso notevole di turisti. Accesso tramite la linea pubblica di autobus (Linea urbana C).

Per arrivare alla Prima cappella, punto di partenza del percorso sacro, bisogna prendere la strada, ben segnalata, che sale verso il campo dei Fiori, a Fogliaro, frazione a nord di Varese.

mercoledì 28 ottobre 2015

Andar per musei sul lago Maggiore

Alla scoperta dei musei, parchi e giardini nei paesi che si affacciano sul lago Maggiore.
Museo parisi Valle a Maccagno
Il Museo Parisi Valle a Maccagno, a cavallo del fiume Giona

Un modo interessante per scoprire il Verbano è la visita ai suoi musei. Sono numerosissimi, grandi e piccoli e presenti quasi in ogni cittadina del suo territorio.

Questo primo articolo riassuntivo racconta ed elenca quelli presenti nelle città direttamente bagnate dalle acque del bellissimo lago Maggiore. Accanto alle presentazioni monotematiche, seguiranno altri post riassuntivi per parlare degli altri musei, sul lago d'Orta, lago di Lugano, varesotto e nelle valli circostanti.


mercoledì 21 ottobre 2015

Lavatoio di Moscia e Meridiana monumentale a Campagnano

Piccola passeggiata a Campagnano, comune di Maccagno con Pino e Veddasca, alla scoperta dei ricordi del passato.
Campagnano: lavatoio di Moscia
Il lavatoio di Moscia, nei boschi sopra Campagnano, recentemente restaurato

Siamo a Campagnano in valle Veddasca; parcheggio facile e gratuito nei pressi della chiesa di San Martino, appena fuori paese.
Come arrivare: Campagnano si raggiunge percorrendo la SP5, provinciale che parte da Maccagno Superiore e risale tutta la Valle Veddasca, fino alla Svizzera con Indemini e Alpe di Neggia. Dopo alcuni chilometri si svolta a sinistra (svolta segnalata, la strada porta anche al lago Delio) e dopo aver attraversato il paese si continua a salire fino al belvedere san Rocco sul lago Maggiore (dove c'è la chiesetta omonima). Qui si gira a destra e si attraversa  la parte alta di Campagnano. appena fuori paese, in direzione Garabiolo, si raggiunge il piccolo parcheggio a monte della chiesa di san Martino, dove si può lasciare l'auto.

mercoledì 14 ottobre 2015

Cascata e mulino tra Losone e Golino

Alla scoperta della cascata tra Golino e Losone con il vecchio mulino.
La cascata e il mulino tra Losone e Golino
La cascata e il mulino tra Losone e Golino

Siamo a Losone/Golino. Facile parcheggio a bordo strada, proprio davanti alla cascata.Come arrivare: la cascata, con a fianco il mulino è visibile percorrendo la cantonale da Losone a Golino e si trova proprio al confine dei due paesi.

martedì 13 ottobre 2015

Chiesa di San Michele a Palagnedra

Visita alla cappella, riccamente affrescata da Antonio da Tradate, all'interno della chiesa di san Michele.
Immagine esterna di san Michele a Palagnedra, accanto al cimitero
Vista esterna della chiesa di san Michele a Palagnedra, proprio accanto al cimitero

Siamo a Palagnedra, comune delle Centovalli, in canton Ticino, parcheggio facile e gratuito all'esterno della chiesa.

Come arrivare a Palagnedra: il piccolo paese non è distante dal confine di Camedo (che porta in valle Vigezzo). Si percorre la cantonale, che attraversa tutta le Centovalli e proviene da Ponte Brolla, svoltando a sinistra poco dopo aver oltrepassato le due funivie per Rasa e Monte Comino, in località Verdasio. Dopo pochi chilometri si arriva all'ingresso del borgo dove c'è il parcheggio a poche decine di metri dalla chiesa.

lunedì 5 ottobre 2015

Intragna 339 m s.l.m.) - Rasa 894 m s.l.m.).

Bellissima passeggiata nelle Centovalli: l'escursione, ricca di motivi d'interesse, segue la destra orografica del fiume Melazza per arrivare a Rasa paese caratteristico dove non circolano auto raggiungibile a piedi o con la funivia entrata in funzione nel 1958.
Il ponte Romano di Intragna
Il ponte Romano di Intragna

Siamo a Intragna, nelle Centovalli, in canton Ticino. Spiazzo per parcheggiare lungo la cantonale appena fuori il centro paese.
Intragna, oggi frazione di Centovalli, si trova a pochi chilometri da Losone e Locarno. In auto la direzione da seguire è, inizialmente, la stessa della valle Maggia, valle Onsernone e Centovalli; a Ponte Brolla si procede verso sinistra. Superati i paesi di Tegna, Verscio e Cavigliano si arriva ad Itragna dall'inconfondibile campanile (il più alto del canton Ticino). Il paese va attraversato fino a trovare, dopo poche centinaia di metri, le indicazioni gialle dei sentieri.

giovedì 1 ottobre 2015

Chiesa di san Vittore, battistero e torre campanaria ad Arsago Seprio

Visita all'antica pieve di Arsago Seprio con la basilica di san Vittore, il battistero e la torre campanaria.

Chiesa di san Vittore e battistero ad Arsago Seprio
La basilica ed il battistero ad Arsago Seprio


Siamo ad Arsago Seprio; parcheggio facile e gratuito nei pressi del complesso.
Come arrivare: Arsago Seprio si trova nel basso varesotto, non distante da Somma Lombardo. Percorrendo l'A8 è facilmente raggiungibile utilizzando l'uscita di Besnate. Il complesso artistico si trova abbastanza in centro ed è ben segnalato.
Qualcuno, ispirandosi alla definizione riservata da D'Annunzio a Castiglione Olona, un “angolo di Toscana in Lombardia”, divenuta ormai gergo comune, ha voluto descrivere il complesso artistico di Arsago Seprio, come “piccolo Campo dei Miracoli”, riferendosi alla piazza dei Miracoli di Pisa costituita da basilica, battistero, campanile e cimitero, facendo diventare il comune del basso varesotto un secondo angolo toscano in Lombardia. Il paragone è piuttosto azzardato ma sicuramente la visita al complesso in provincia di Varese è consigliata. Basilica, battistero e torre campanaria, di stile romanico, si pensa siano stati costruiti in epoche diverse.

martedì 29 settembre 2015

Arcumeggia (590 m s.l.m.) – San Martino (1087 m s.l.m.) – Monte Colonna (1203 m s.l.m.).

Bella passeggiata sui monti delle Prealpi varesine tra natura, arte, viste panoramiche e storia.

Arcumeggia, borgo dipinto
Arcumeggia, borgo dipinto, è il punto di partenza dell'escursione


Siamo ad Arcumeggia, frazione di Casalzuigno. Comodo parcheggio gratuito nei pressi della chiesa, all'esterno del paese.
Come arrivare: Arcumeggia si raggiunge tramite la provinciale SP7. Il bivio, segnalato, provenendo da Luino e percorrendo la SS 394, è sulla destra, poco prima di arrivare a Villa Bozzolo.
L'itinerario si può tranquillamente inserire tra i percorsi alla scoperta della Linea Cadorna del varesotto: oltre ai resti presenti sul monte san Martino (che ho già descritto nell'escursione con partenza da Cassano Valcuvia, Link) c'è il tunnel proprio sotto la vetta del Monte Colonna che è anche un punto panoramico di tutto rispetto.

giovedì 24 settembre 2015

Alpe Devero - Scatta Minoia

Magnifica passeggiata, parzialmente ad anello, all'interno del Parco Regionale Veglia Devero.

Il paesaggio poco prima di arrivare alla Scatta Minoia
Il paesaggio poco prima di arrivare alla Scatta Minoia

Siamo all'Alpe Devero Devero: parcheggio a pagamento (5,00 € per l'intera giornata) sotto l'abitato. In caso di afflusso massiccio di turisti c'è una navetta gratuita che dal parcheggio più in basso porta all'abitato.
Per arrivare all'Alpe Devero si deve prendere la Statale del Sempione in direzione confine di stato, uscire a Crodo e risalire la valle fino a Baceno, dove si gira a sinistra in centro paese continuando sempre dritti fino a Goglio, dove si deve prendere la strada a destra fino ad arrivare ai parcheggi. Le segnalazioni sono comunque buone.
Alpe Devero (1620 ms.l.m) – Crampiolo (1767 ms.l.m) – Lago di Devero (1640 ms.l.m) – Canaleccio (1975 ms.l.m) – lago di Pianboglio – Alpe Forno Inferiore (2207 ms.l.m) – Scatta Minoia (2597 ms.l.m)
E' una escursione davvero bellissima, adatta a camminatori allenati (oltre 1000 metri di dislivello su una distanza di circa 24 Km), meglio avere una cartina per orientarsi ai numerosi bivi; Scatta Minoia è comunque direzione segnalata fin da Crampiolo.

mercoledì 23 settembre 2015

Colle (1238 m s.l.m.) - Monte Spalavera (1535 m s.l.m.).

Bella passeggiata panoramica, alla portata di tutti, sui monti della Linea Cadorna del Verbano Cusio Ossola.
Spalavera: panorama sul lago Maggiore con le trincee della linea Cadorna
Spalavera: panorama sul lago Maggiore con le trincee della linea Cadorna

Siamo a Colle, piccola località a monte del centro auxologico di Piancavallo. Parcheggi facili e gratuiti poco prima della strada sterrata.
Per arrivare a Colle, partendo da Verbania Intra, bisogna seguire per un breve tratto la SS34 (lungolago) in direzione Ghiffa/Cannero; all'ultima rotonda, prima di uscire dal centro abitato, si svolta a sinistra e si prosegue attraversando i paesi di Vignone, Bee e Premeno seguendo le indicazioni per Piancavallo. Si supera il centro auxologico e dopo pochi chilometri su strada stretta si arriva ad uno slargo dove è agevole parcheggiare.
La passeggiata è decisamente adatta a tutti: ha un dislivello limitato, è breve e segue un tracciato sempre ben evidente e comunque ben segnalato. I motivi d'interesse che regala sono molti: quello storico per la presenza dei resti della linea Cadorna (sul sito in questa stessa zona su questo argomento trovate l'escursione al monte Zeda, con partenza proprio da Colle, e la gita al monte Morissolo con inizio a Piancavallo), è veramente molto panoramica ed entra nel territorio della Val Grande (parco nazionale e area naturale protetta).

lunedì 21 settembre 2015

Lago Maggiore Marathon 2015

Corri sul "percorso più panoramico d'Italia" è lo slogan della maratona del lago Maggiore che si svolgerà domenica 18 ottobre 2015.

Il percorso panoramico più bello d'Italia
Maratona del lago Maggiore: "Il percorso panoramico più bello d'Italia"
Siamo a Verbania Pallanza, punto di partenza e arrivo della manifestazione.
Come arrivare: Pallanza si trova sulla costa occidentale del lago Maggiore, in Piemonte, e fa parte del Comune di Verbania; Piazza Garibaldi è in centro città, splendidamente affacciata sul lago Maggiore.

Pallanza, Suna, Fondotoce, Feriolo, Baveno e Stresa saranno le località interessate dal passaggio della V edizione della Maratona del lago Maggiore: un percorso davvero suggestivo e di indubbio richiamo.

Varese Lake Marathon 2015

Una maratona sul lago di Varese: si svolgerà domenica 27 settembre 2015 la 1a edizione della "Varese Lake Marathon", con un percorso che si snoda interamente sulle strade attorno al lago.
Il lago di Varese
Il lago di Varese, farà da cornice alla prima Maratona

Siamo a Varese in località Schiranna, via Giovanni Macchi (punto di arrivo e partenza).
Come arrivare: La località Schiranna si raggiunge percorrendo la SP1 che costeggia il lago di Varese. Non è distante dall'uscita autostradale di Buguggiate (A8 Varese - Milano), prendere la direzione Gavirate e svoltare a sinistra alla quarta rotonda.
Il lago di Varese farà da cornice alla prima edizione della Varese Lake Marathon 2015, che si svolgerà domenica 27 settembre con partenza alle ore 9:00 dalla località Schiranna; l'arrivo sempre alla Schiranna, in via Giovanni Macchi, dopo i tradizionali 42,195 Km.
L'evento si affianca a due manifestazioni già consolidate: il “Giro intorno al Lago”, sulla distanza di circa 26 Km, arrivato alla sua 6a edizione, e la “3 ruote Intorno al Lago – Gara Disabili” dedicata alle handbike.

lunedì 14 settembre 2015

Alpe di Neggia (1395 m s.l.m.) - Monte Tamaro (1962 m s.l.m.).

Escursione al monte Tamaro partendo dall'Alpe di Neggia.
Il panorama salendo al monte Tamaro dall'Alpe di Neggia
Il panorama salendo al monte Tamaro dall'Alpe di Neggia

Siamo all'Alpe di Neggia, in Canton Ticino; ampio parcheggio gratuito all'inizio dell'escursione.
L'Alpe di Neggia è raggiungibile dalla costa ticinese del lago Maggiore salendo da Vira Gambarogno oppure dalla costa lombarda, salendo da Maccagno dopo aver attraversato tutta la Valle Veddasca italiana e varcato il confine poco a monte di Indemini.
Ero già salito al monte Tamaro, raccontandolo ovviamente sul sito (Link), attraverso il sentiero che parte dall'Alpe Foppa (che si raggiunge in funivia da Rivera) e rappresenta una parte della famosa traversata Lema – Tamaro. L'itinerario da Neggia è probabilmente ancora più affascinante, ricco di bellezze naturalistiche e panoramiche molto varie.

venerdì 11 settembre 2015

Brinzio - Palestra di roccia - monte Tre Croci

Bella passeggiata all'interno del Parco Regionale del Campo dei Fiori d'interesse naturalistico, storico/artistico, panoramico ed anche sportivo.

Ex colonia Magnaghi, cappella affrescata
Ex colonia Magnaghi, cappella affrescata



Bella passeggiata all'interno del Parco Regionale del Campo dei Fiori d'interesse naturalistico, storico/artistico, panoramico ed anche sportivo.
Siamo  a Brinzio: parcheggio comodo e gratuito all'inizio del sentiero.
Come arrivare: Brinzio si trova sulla SP62 tra la frazione Rasa di Varese e Rancio Valcuvia a circa 11 km dal capoluogo.
Brinzio (510 m s.l.m.) - Palestra di roccia (1050 m s.l.m.) - monte Tre Croci (1111 m s.l.m.) -

martedì 8 settembre 2015

Ponte Campo - lago d'Avino - laghetti delle Streghe

Fantastico giro ad anello all'Alpe Veglia, all'interno del parco regionale Veglia Devero.
Il massiccio del Monte Leone salendo al lago d'Avino
Il massiccio del Monte Leone salendo al lago d'Avino

Il punto di partenza è Ponte Campo. Comodo parcheggio a pagamento.
Per raggiungere Ponte Campo bisogna prendere la strada statale del Sempione ed uscire a Varzo (seconda uscita, pochi chilometri a nord dell'uscita per Crodo e la val Formazza), risalendo la valle fino a san Domenico, per continuare fino alla fine della strada asfaltata, dove si può lasciare l'auto.
Dopo la bella escursione al lago del Bianco (Link), torno a parlare di Alpe Veglia con un giro ad anello di buon respiro con meta lago d'Avino e rientro passando dai suggestivi laghetti delle Streghe.
Ponte Campo (1318 m .l.m.) – Cianciavero (1753 m s.l.m.) - Lago d'Avino (2246 m s.l.m.) – Laghetti delle Streghe – Cianciavero – Ponte Campo

sabato 5 settembre 2015

Arcumeggia Wood Gallery, festa del Bicc.

Volete vedere come nasce un'opera d'arte? Venite ad Arcumeggia, al primo simposio di scultura dal vivo.
Jessico Ielpo vive in Toscana ma è nata in Basilicata
Jessico Ielpo vive in Toscana ma è nata in Basilicata
Siamo ad Arcumeggia, frazione di Casalzuigno, Valcuvia, in provincia di Varese. Parcheggi gratuiti all'esterno dell'abitato.
Arcumeggia si raggiunge tramite la provinciale SP7. Il bivio, segnalato, provenendo da Luino e percorrendo la SS394, è sulla destra, poco prima di arrivare a Villa Bozzolo.

mercoledì 2 settembre 2015

La spiaggia presso il ponte romano di Lavertezzo

Il ponte dei Salti di Lavertezzo, il luogo più fotografato della valle Verzasca: tra rocce e acque limpide, un luogo davvero incantevole dove fare il bagno e rilassarsi al sole.
Ponte dei Salti a Lavertezzo (ponte romano)
Ponte dei Salti a Lavertezzo (ponte romano)
Siamo a Lavertezzo in canton Ticino; parcheggi a pagamento nei pressi del ponte.
Come arrivare a Lavertezzo: A Gordola, a pochi chilometri da Locarno, si prende la cantonale che risale la valle, pochi chilometri oltre il bivio di Corippo, si raggiunge il bel borgo con il ponte ben visibile anche dalla strada (sulla sinistra).

Canza (1412 m s.l.m.) - Lago Vannino (2177 m s.l.m.) - Lago Sruer (2320 m s.l.m.).

Magnifica escursione in valle Formazza con visita ai laghi Vannino e Sruer.
Il lago Vannino
Il lago Vannino

Siamo a Canza in val Formazza. Piccolo parcheggio gratuito in paese, appena dopo il torrente, dove inizia la mulattiera che porta a Sagersboden.
Come arrivare a Canza: imboccata la Strada Statale del Sempione bisogna prendere l'apposita uscita (valle Formazza), pochi chilometri oltre Domodossola. Si risale la valle Antigorio e a Baceno si continua a salire evitando la deviazione per il Devero. Canza si trova un paio di paesi a monte di Valdo. All'ingresso del borgo (cartelli con le indicazioni dei sentieri) si gira a sinistra e si supera il fiume, dove si può lasciare l'auto.

venerdì 28 agosto 2015

Dario Fo e la “Sponda Magra” del lago Maggiore

Il grande premio Nobel e la sua infanzia nei paesi della costa lombarda del lago Maggiore.
La scuola di Bassano, dove ha studiato Dario Fo
La scuola di Bassano, dove ha studiato Dario Fo

C'è un legame profondo ed indissolubile che lega Dario Fo, premio Nobel per la letteratura nel 1997, al lago Maggiore e particolarmente al tratto di costa varesotto ricordato un po' dispregiativamente come “Sponda Magra”: è il legame dell'infanzia e di quelle radici che segnano tutta un'esistenza. Sosteneva lo psicanalista austriaco Bettelheim (che dedicò buona parte dei suoi studi all'età evolutiva) che i primi sette anni della vita di un uomo sono fondamentali per la sua formazione e futura esistenza. Fo ne è profondamente convinto e ne parla in maniera approfondita nel suo libro "Il paese dei Mezarat. I miei primi sette anni (e qualcuno in più)"
e potete trovarlo a questo Link.

Museo dei Fossili di Meride

Visita al Museo dei Fossili del Monte san Giorgio a Meride, quartiere, dal 2013, del comune di Mendrisio.
Museo dei Fossili di Meride
Museo dei Fossili di Meride, l'istallazione 3 D, in una delle sale


Il museo si trova in centro paese, parcheggio a pagamento all'ingresso del borgo.
Come arrivare a Meride: situato alle pendici del monte san Giorgio, tra i due rami meridionali del lago di Lugano, è raggiungibile dall'Italia varcando il confine di Arzo (nelle vicinanze di Clivio e Viggiù). Dalla Svizzera è facilmente raggiungibile da Mendrisio e Riva san Vitale seguendo dapprima le indicazioni per Rancate, successivamente per Tremona.
Inaugurato il 13 ottobre, dopo l'ampliamento e la ristrutturazione da parte dell'architetto ticinese Mario Botta, il museo dei Fossili di Meride raccoglie, nelle sale dei suoi 4 piani, le testimonianze, di quella che 240 milioni di anni fa era un'area lagunare tropicale. Tra modelli a grandezza naturale, calchi e numerosi reperti, animali e vegetali, ritrovati nella zona, il museo è anche un'esperienza multimediale, con proiezione di video, schemi touch screen ed una elaborazione in 3D istallata recentemente.

mercoledì 26 agosto 2015

Blues to Bop 2015 a Lugano e Morcote

Informazioni e programma dell'edizione 2015 del Festival, con musica gratuita, che si terrà nelle piazze di Lugano e Morcote dal 27 al 30 agosto 2015.
Blues to Bop 2015

Siamo a Lugano e Morcote sul lago di Lugano, in canton Ticino.
Lugano è ben servita da mezzi pubblici, strade e autostrade: è facile per chi giunge in auto trovare parcheggio a pagamento nei vari autosili (a pochi passi dalle piazze dei concerti), Morcote è perla più nascosta, attraversata da un'unica strada, per questo motivo, in occasione della serata di domenica è previsto un bus navetta gratuito con partenza dalla Stazione FFS Melide-Morcote dalle 19:30 alla fine dei concerti.

Spiaggia Cinque Arcate castelveccana

Alla scoperta di un luogo incantevole per prendere il sole, fare immersioni e nuotare in acque balneabili, sulla costa lombarda del lago Maggiore.

Spiaggia Cinque Arcate castelveccana
Spiaggia Cinque Arcate Castelveccana

Siamo a Castelveccana nell'alto varesotto, ampio parcheggio gratuito di fianco alla provinciale, a monte della spiaggia.
Come arrivare: bisogna percorrere la SP 69, da Laveno Mombello in direzione castelveccana Caldè, poco dopo le gallerie, s'incontra sulla destra l'ampio spiazzo, con un piccolo chiosco, dove si può lasciare l''auto.

lunedì 24 agosto 2015

Pian d'Arla - Alpe Segletta: Lago Maggiore Zipline

Alla scoperta del nuovo impianto, in valle Intrasca, che consente di volare, in tutta sicurezza, da Pian d'Arla all'Alpe Segletta.
Lago Maggiore Zipline all'Alpe Segletta
Lago Maggiore Zipline all'Alpe Segletta

Siamo all'alpe Segletta, frazione di Aurano, punto di arrivo della Zipline del lago Maggiore, dotata di comodo parcheggio gratuito. Da qui tramite navetta si raggiunge Pian d'Arla, da dove si effettua il volo.
Come arrivare: l'Alpe Segletta si trova alcuni chilometri a monte di Verbania Intra. Per raggiungerla è consigliabile seguire le indicazioni per il centro Auxologico di Piancavallo (SP 55 Intra - Premeno); poche centinaia di metri prima di raggiungerlo, nei pressi dello splendido belvedere sul lago Maggiore, sulla sinistra, si trova il bivio, ben segnalato (c'è anche il cartello della lago Maggiore Zipline) con la piccola strada (SP 56 Premeno - Colle) che porta prima al villaggio con diverse case vacanze e subito dopo alla stazione della Zipline. E' sconsigliato salire in automobile passando da Aurano, essendo la strada piuttosto stretta (è comunque un bel percorso per gli amanti delle scalate in bicicletta).

martedì 18 agosto 2015

Andar per funghi nei boschi del lago Maggiore (e dintorni)

Le modalità di raccolta funghi sono abbastanza diverse nei vari territori piemontese, lombardo e ticinese, qualche dritta per muoversi "secondo regolamento".
Fungo Porcino
Fungo Porcino

Il lago Maggiore può davvero essere il territorio ideale per un'abbondante raccolta di funghi, i boschi sono numerosi e spesso non è necessario percorrere troppa strada per portarsi a casa un abbondante "bottino". Tutte le valli piemontesi, ticinesi e varesotte sono mete interessanti da questo punto di vista, le modalità di raccolta sono tuttavia abbastanza diverse nei vari territori e questo articolo vuole dare qualche dritta per muoversi "secondo regolamento".
In generale in Piemonte la raccolta è possibile a seguito di un pagamento tramite bollettino postale, in canton Ticino è libera e gratuita così come in Lombardia (anche se la regione da la possibilità ai comuni di richiedere un pagamento in deroga al regolamento generale).

lunedì 17 agosto 2015

Festa dello spazzacamino 2015

Si terrà in valle Vigezzo la 34a edizione della festa dello spazzacamino: dal 4 al 7 settembre 2015.

Santa Maria Maggiore

Si terrà in valle Vigezzo la 34a edizione della festa dello spazzacamino: dal 4 al 7 settembre 2015.
Sono attesi oltre 1000 Spazzacamini provenienti un po' da tutto il mondo
Sono molte e davvero interessanti le novità rispetto alle passate edizioni. Tra le altre "il treno degli Spazzacamini": un convoglio speciale che collegherà e consentirà di visitare tutti i paesi della valle Vigezzo. Fermerà a Druogno, Buttogno, Santa Maria Maggiore, Zornasco, Malesco e Re, sarà attivo sabato 5 e domenica 6 settembre con corse continue e possibilità di biglietti giornalieri a libera circolazione.

giovedì 13 agosto 2015

Laghetto di Montegrino (600 m s.l.m.) - Sette Termini (972 m s.l.m.)

Alla scoperta della Linea Cadorna nelle valli del Luinese, nell'alto varesotto.


Vetta del monte Sette Termini
Vetta del monte Sette Termini, con bella vista sul lago Maggiore e numerosi resti della linea Cadorna


Siamo il località pineta alta a Montegrino Valtravaglia; ampio parcheggio gratuito all'inizio dell'escursione.
Montegrino si trova alle spalle di Luino nell'alto varesotto: bisogna attraversare la frazione di Voldomino, prendere la SP23, che subito dopo una rotonda inizia a salire; dopo una decina di minuti, prima di entrare in centro paese, si trova sulla sinistra la deviazione per la pineta alta e Settetermini. In pochi minuti si arriva al laghetto dove si può lasciare l'auto.
Il monte Sette Termini è davvero ricco di tracce e resti della linea Cadorna. L'itinerario di oggi, di limitato dislivello e fattibile da chiunque, è consigliato comunque a tutti coloro che amano passeggiare nella natura al di là della presenza di testimonianze storiche. L'escursione fa il paio con quella postata tempo fa con meta il Colle la Nave e volendo è possibile organizzarsi un bel giro ad anello.

lunedì 10 agosto 2015

Frasco (885 m s.l.m.) - Alpe d'Efra (1686 m s.l.m.) - Lago d'Efra (1836 m s.l.m.).

Alla ricerca dei laghi alpini: bellissima passeggiata in valle Verzasca, da Frasco al lago d'Efra.

Ambra e le stratificazioni di roccia sotto il lago d'Efra
Ambra e le stratificazioni di roccia sotto il lago d'Efra

Siamo a Frasco: parcheggi a pagamento nei pressi della chiesa parrocchiale. Alcuni spiazzi per parcheggiare gratuitamente sulla strada asfaltata che si percorre prima di entrare nel bosco.
Come arrivare: Frasco è il penultimo paese raggiungibile in auto, in val Verzasca (la strada termina al paese successivo, Sonogno). A Gordola, a pochi chilometri da Locarno si prende la cantonale che risale la valle.
Avevo già fatto una parte di questa passeggiata, l'autunno di un paio di anni fa, con l'idea di fotografare un po' delle cascate di cui la zona è ricca (Link); ero arrivato fino all'Alpe Efra abbondantemente, allora, imbiancata dalla prima neve di stagione. Mi era rimasta la voglia di raccontare questa parte di valle Verzasca nella stagione estiva,  arrivando al lago d'Efra.

giovedì 6 agosto 2015

Il santuario della Madonna del Boden

Visita al luogo di fede della Madonna dei Miracoli, sui monti sopra Ornavasso.

Il santuario della madonna del Boden
Il santuario della Madonna del Boden

Siamo a Ornavasso, in valle d'Ossola. Parcheggio gratuito all'esterno del santuario.
Come arrivare: si deve percorrere la Strada Statale del Sempione e prendere l'uscita Ornavasso, tra Gravellona Toce e Mergozzo. Giunti in centro paese si seguono le indicazioni (la chiesa si trova in via Boden, 475 m s.l.m. a circa 3 km dal centro città).

Ornavasso, posta all'ingresso della val d'Ossola, è bella cittadina ricca di testimonianze artistiche, storiche, naturalistiche e religiose: dalle necropoli pre-romane, alle cave del marmo, conosciute già in epoca antica e successivamente utilizzate per diversi importanti monumenti (quale il Duomo e l'Arco della pace a Milano, la Certosa di Pavia, oltre a numerose residenze private), ai manufatti della linea Cadorna, alla torre Medioevale, alle testimonianze Walser, alle numerose chiese. Diversi itinerari, di varia natura ed impegno, consentono di apprezzare le numerose meraviglie del territorio.

martedì 4 agosto 2015

Cadero (596 m s.l.m.) - Graglio (895 m s.l.m.) – Passo della Forcora (1179 m s.l.m.)

Sulla "vecchia via della Veddasca" alla scoperta di Cadero, "il paese dove si respira l'arte" e Graglio, con meta il passo della Forcora.

Cadero, il paese dove si respira l'arte. Mosaico di Elena Mori
Cadero, il paese dove si respira l'arte. Mosaico di Elena Mori

Siamo a Cadero, in valle Veddasca, comune di Maccagno con Pino e Veddasca.
Come arrivare: Cadero fa parte del comune di Maccagno con Pino e Veddasca, recentemente costituitosi. Da Maccagno bisogna prendere la SP5 che risale la valle ed arriva fino ad Indemini e all'Alpe di Neggia in canton Ticino. Cadero si raggiunge dopo aver oltrepassato Garabiolo: Parcheggi gratuiti vicino alla chiesa.
Tempo fa avevo proposto l'escursione sulla vecchia via della Veddasca, nel tratto che da Maccagno sale ad Armio (Link): oggi con l'intento di fotografare e presentare il progetto recentemente inuaugurato di Cadero “il paese dove si respira l'arte” mi sono organizzato un bel giretto che porta a Graglio ed arriva al passo della Forcora.

mercoledì 29 luglio 2015

Festival del Cinema di Locarno 2015

E' giunta alla 68° edizione l'importante manifestazione che si tiene in Piazza Grande a Locarno, sulle rive del lago Maggiore.



Nel corso degli anni il festival ha saputo ritagliarsi uno spazio importante al fianco delle rassegne più note di Cannes e Venezia, portando alla ribalta autori  alla prima o seconda esperienza cinematografica.
Tra le particolarità e le unicità di Locarno ci sono le proiezioni serali, nella cornice della bellissima e suggestiva piazza Grande, dove è istallato uno degli schermi più grandi d'Europa.
Accanto allo spazio serale di piazza Grande, capace di 8000 spettatori, Locarno ha predisposto altre sedi per la proiezione dei film: L'Auditorium Fevi, Cinema ex Rex, Cinema Rialto 1 e 2,  La Sala, L'altra sala, Pala Video e Teatro Kursaal.

lunedì 27 luglio 2015

Sassariente e muro dei Polacchi

Escursione sui monti sopra Locarno con visita al muro dei Polacchi, monti di Ditto e salita alla cima del Sassariente.
Transitando sulla piana di Magadino, nei pressi dell'aeroporto, dirigendosi verso Locarno, la si distingue bene la cima del Sassariente: una piccola cupoletta sormontata da una croce, con di fianco la cima di Sassello, più ampia e larga. La gita è decisamente bella, con meravigliosi panorami sul lago Maggiore e valle Verzasca, un piccolo grazioso laghetto, un villaggio caratteristico con una piccola chiesa in splendida posizione panoramica e, ciliegina sulla torta, il “muro dei Polacchi” una costruzione di pietra che raggiunge la cima del monte Sassello.  In auto in località Cugnasco, tra Riazzino e Gudo, si trovano le indicazioni per monti di Ditto. Seguendo i cartelli, si risale la piccola stradina asfaltata, oltrepassando il caratteristico villaggio di monti di Ditto (assolutamente meritevole di una visita, magari al rientro dall'escursione) fino ai monti di Motti. Sì può partire da qui (c'è il bel laghetto di cui parlavo all'inizio), o proseguire sulla strada con divieto di accesso per qualche centinaio di metri fino ad incontrare sulla sinistra l'inizio del sentiero (ben segnalato).  L'escursione è per lunghi tratti nel bosco con alcuni varchi panoramici sul lago Maggiore e sulla parete rocciosa del Sassariente. Bolli bianchi e rossi, oltre che cartelli gialli all'altezza dei vari incroci sono ben posizionati, così come ben disegnato è il sentiero che porta in vetta (i metri di dislivello sono circa 700) senza mai fare eccessiva fatica. Salendo, numerosi alberi abbattuti, sul fianco del sentiero, testimoniano bene la durezza dell'inverno del 2013 con neve talmente abbondante da falcidiare un numero considerevole di vegetazione. Senza forzare il passo, in circa un'ora e trenta minuti, si arriva al muro dei polacchi, inconfondibile e veramente interessante opera a secco risalente a metà del novecento. La costruzione è davvero imponente, alta un paio di metri, lunga circa due chilometri, raggiunge la vetta della cima del Sassello. Ci parla di storia locale e in qualche modo delle opere, di vario genere, realizzate dagli internati in canton Ticino al tempo della seconda guerra mondiale. Francesi e polacchi si erano rifugiati in Svizzera per sfuggire all'avanzata delle truppe tedesche: se i primi rimasero in terra elvetica per pochi mesi, i secondi vi soggiornarono per molto più tempo venendo utilizzati per lavori di utilità pubblica. Il muraglione si pensa servisse per come barriera per le capre e probabilmente è falsamente attribuito ai polacchi essendo stato costruito attorno al 1950, diversi anni dopo la loro partenza dal Ticino. Attraversato il muro dopo poche centinaia di metri si perde quota fino arrivare alle pendici del Sassariente: segnalato in bianco e blu (tracciati consigliati ad escursionisti esperti) questa parte di sentiero, attrezzata con catene e passerelle in legno, è comunque fattibile da tutti con un minimo di prudenza. La croce di vetta, dopo un breve canalino in cui si sale aiutandosi con le mani, si raggiunge in circa 2 ore dalla partenza. La vista premia l'escursionista per ogni sforzo fatto: lago Maggiore, piana di Magadino con il Ticino che sfocia nel Verbano, Ascona e Locarno, isole di Brissago ed un piccolo spicchio del lago di Lugano; tra le cime il Tamaro, il Gambarogno, il Pizzo di Vogorno ed il Poncione d'Alnasca, giusto per nominarne qualcuna.  Per rientrare alla base si ridiscende fino al muro dei Polacchi, meritevole di una ampia deviazione, per poi ripercorrere il sentiero fatto all'andata. I più bravi possono risalire tutto il muro fino alla vetta del Sassell, ridiscendendo dal versante opposto: per parte mia, preoccupato da alcuni pezzi un po' aerei e dalla possibile presenza di qualche vipera, ho preferito rinunciare.

Siamo a Monti di Motti, parcheggio gratuito ai bordi della strada.

Come arrivare: poco dopo Riazzino, prima di Gudo, sulla cantonale che conduce a Sementina e poi a Bellinzona. si trova (svolta a sinistra) la strada che sale a monti di Motti. 
Monti di Motti (1062 m s.l.m.) - Sassariente (1768 m s.l.m.). 
Transitando sulla piana di Magadino, nei pressi dell'aeroporto, dirigendosi verso Locarno, la si distingue bene la cima del Sassariente: una piccola cupoletta sormontata da una croce, con di fianco la cima di Sassello, più ampia e larga. La gita è decisamente bella, con meravigliosi panorami sul lago Maggiore e valle Verzasca, un piccolo grazioso laghetto, un villaggio caratteristico con una piccola chiesa in splendida posizione panoramica e, ciliegina sulla torta, il “muro dei Polacchi” una costruzione di pietra che raggiunge la cima del monte Sassello.

mercoledì 22 luglio 2015

Abbazia di san Donato a Sesto Calende

Visita alla bellissima chiesa di origini romaniche di san Donato a Sesto Calende, in provincia di Varese.
Interno della chiesa di san Donato con l'organo
Interno della chiesa di san Donato con l'organo


Siamo a Sesto Calende in provincia di Varese, ampio parcheggio gratuito all'esterno dell'abbazia.
La chiesa si trova in Largo Cardinal dall'Acqua, in località un tempo chiamata Scozola; E' fuori dal centro città ma è comunque ben segnalata.

Ha una storia molto articolata l'abbazia di san Donato, dal punto di vista storico, artistico e religioso.
Storicamente è molto antica: risale al IX – X secolo, voluta dal vescovo di Pavia Liutardo De' Conti (assieme all'annesso monastero andato successivamente distrutto) e venne edificata sui resti di un tempio pagano che era dedicato al culto degli dei.
La località in cui si trova è importante: denominata Scozola era luogo di transito e di culto (il lago Maggiore un tempo formava un'insenatura che era sfruttata come porto) con l'area adiacente dove è presente un altro antico luogo di culto, l'abbazia di san Vincenzo, oltre al masso erratico denominato Sass di Preja Buja.

martedì 21 luglio 2015

La "spiaggia" sotto il ponte Romano a Intragna

Fare il bagno in un luogo incantevole  nelle Centovalli: acqua cristallina e rocce, con il panorama del ponte costruito nel 1578.
Il Ponte Romano sul fiume Melezza ad Intragna nelle Centovalli
Il Ponte Romano sul fiume Melezza ad Intragna nelle Centovalli

Siamo a Intragna, nelle Centovalli, in canton Ticino. Spiazzo per parcheggiare lungo la cantonale appena fuori il centro paese. Intragna, oggi frazione di Centovalli, si trova a pochi chilometri da Losone e Locarno. In auto la direzione da seguire è, inizialmente, la stessa della valle Maggia, valle Onsernone e Centovalli; a Ponte Brolla si procede verso sinistra. Superati i paesi di Tegna, Verscio e Cavigliano si arriva ad Itragna dall'inconfondibile campanile (il più alto del canton Ticino). Il paese va attraversato fino a trovare, dopo poche centinaia di metri, le indicazioni gialle dei sentieri.

Le Centovalli, attraversate dalla famosa linea ferroviaria a scartamento ridotto che collega Locarno a Domodossola, è bellissima e merita davvero di essere visitata. Nel post voglio parlare, vista la stagione caldissima, di un luogo particolarmente attraente per tutti coloro che amano prendere il sole e fare un bagno rinfrescante: le acque e le rocce del torrente Melezza sotto il ponte Romano. Non è sicuramente una spiaggia nell'accezione normale del termine ma il luogo lascia davvero a bocca aperta: natura incontaminata, acque cristalline, rocce bianche, sotto uno splendido ponte in sasso che risale al 1578.

martedì 14 luglio 2015

Fuochi artificiali e spettacoli pirotecnici 2015 in canton Ticino

Estate 2015: una selezione di spettacoli pirotecnici in canton Ticino tra luglio e agosto. Le date dei fuochi artificiali a Lugano, Brissago, Ascona, Locarno e Campione d'Italia.

Estate 2015, fuochi d'artificio in canton Ticino
Estate 2015, fuochi d'artificio in canton Ticino
Sono amatissimi da grandi e bambini e consentono di apprezzare le nostre bellissime città sotto una luce tutta particolare; il lago (Maggiore e di Lugano) con i suoi riflessi aggiunge fascino al fascino.
Dopo l'articolo con alcune date nel varesotto e in Piemonte (link al post), in località nei pressi del lago Maggiore, eccovi una piccola selezione di spettacoli di fuochi d'artificio in canton Ticino.


Sabato 18 luglio a Brissago sul lago Maggiore (in caso di maltempo l'evento si terrà domenica 19 luglio).

Sabato 25 luglio "Luci ed Ombre" a Locarno Muralto sul lago Maggiore (inizio spettacolo ore 22:45, in caso di maltempo l'evento si terrà domenica 25 luglio).

Sabato 25 luglio a Campione d'Italia sul lago di Lugano 


Sabato 1 agosto  a Lugano sul lago di Lugano, in occasione della Festa Nazionale Svizzera.
Al momento l'intero programma è confermato. Nel caso di un peggioramento delle condizioni meteo, l'eventuale posticipo dello spettacolo pirotecnico al 2 agosto verrà comunicato entro le 19:00 di sabato 1. agosto, tramite il sito www.lugano.ch e ai media.

Sabato 2 agosto "Luci ed Ombre" ad Ascona sul lago Maggiore (inizio spettacolo ore 22:15). Inizialmente previsti in occasione della Festa Nazionale Svizzera, il 1° agosto sono stati rimandati al giorno successivo per condizioni meteo incerte.

lunedì 13 luglio 2015

Spiaggia di Avegno Gordevio in Vallemaggia

Fare il bagno e prendere il sole in un luogo incantevole a due passi dal lago Maggiore.

La spiaggia di Avegno Gordevio
La spiaggia di Avegno Gordevio


Siamo ad Avegno Gordevio in valle maggia, canton Ticino. parcheggio gratuito sulla cantonale.
Come arrivare: Avegno Gordevio si trova nella bassa Val Maggia, a pochi minuti da Ponte Brolla, punto d'ingresso della valle.

La Vallemaggia è luogo d'incantevoli meraviglie, spesso non è necessario fare lunghe passeggiate per raggiungere alcuni di questi posti. Vista la stagione e le previsioni meteo che promettono tempo bello e stabile per diversi giorni con temperature alte ed afa, voglio parlare di una spiaggia bellissima e facilmente raggiungibile dove è possibile prendere il sole, fare il bagno e godersi una natura indimenticabile. Siamo ad Avegno Gordevio proprio all'imbocco della valle: passato il bivio di Ponte Brolla (dove c'è anche la fermata del trenino per le Centovalli nel comune di Tegna) si costeggia il fiume per poche decine di metri, fino ad incontrare un ponte pedonale che consente di raggiungere la sponda opposta della Maggia. 

Jazz in Maggiore 2015

Il programma dell'edizione 2015 di Jazz in Maggiore.


Giovanni Falzone e Francesco Bearzatti a Luino, Parco a Lago, edizione 2014 di Jazz in Maggiore
Giovanni Falzone e Francesco Bearzatti a Luino, Parco a Lago, edizione 2014 di Jazz in Maggiore

Jazz in Maggiore è giunto alla 7a edizione e propone spettacoli nell'alto varesotto per lo più con entrata gratuita. Tra i luoghi ne segnalo alcuni: il parco a lago, casa Rossi, Camin Hotel a Luino (e Colmegna), Palazzo Perabò a Cerro di Laveno, Auditorium di Maccagno e parco San Giulio a Cittiglio.

Di seguito il programma con le date di luglio e agosto, inizio di tutti i concerti ore 21:15.

Venerdì 24 luglio a Cittiglio - Parco San Giulio - Tributo ad Enzo Jannacci - Ingresso libero

Sabato 25 luglio a Luino - Parco a Lago - Magicaboola Bress Band - Ingresso libero

Mercoledì 29 luglio a Colmegna di Luino - Camin Hotel Colmegna - Steps Ahead tribute - Ingresso libero

Venerdì 31 luglio a Germignaga - Piazza del Partigiano - Veronica Sbergia & The Red Wine Serenades - Ingresso libero

Sabato 1 agosto a Luino - Cortile di Casa Rossi - Marcotulli Biondini Duo - Ingresso libero

Domenica 2 agosto a Cerro di Laveno - Palazzo Perabò - Stringsgame Duo - Ingresso libero

Venerdì 7 agosto a Luino - Hotel Camin - Fuego Cinco Quintet - Ingresso libero

Domenica 9 agosto a Maccagno - Auditorium - Joyce Elaine Yuille Trio "Sassy The Divine One" - Ingresso a pagamento (10:00 € - gratuito fino a 14 anni)

Tra i "nomi importanti", presenti a Jazz in Maggiore 2015, c'è la pianista Marcotulli che ha realizzato diversi importanti lavori. Da Amazon ne ho selezionati un paio veramente meritevoli:
Il primo è Koinè:

Il secondo è la colonna sonora di Basilicata Coast to Coast:



mercoledì 8 luglio 2015

Luino


 Visita alla città che ha dato i natali a Vittorio Sereni e Piero Chiara.

Luino: notturno del porto vecchio
Luino: notturno del porto vecchio

Siamo a Luino, nell'alto varesotto, uno dei paesi più belli della costa varesotta del lago Maggiore.

Come arrivare: Luino è situata sulla sponda orientale del lago Maggiore confina con la Svizzera (valichi di Palone e Fornasette) e dista circa 23 chilometri da Varese.

Prendendo in esame la costa orientale del Verbano possiamo affermare che Luino è senz'altro tra i paesi più conosciuti e meritevoli di una visita. Se il mercato di Luino è noto internazionalmente e richiama ogni mercoledì migliaia di visitatori la città merita di essere visitata per diversi motivi.

Il lago innanzi tutto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...