venerdì 12 settembre 2014

Maccagno (210 m s.l.m.) - Armio (914 m s.l.m.)


Bella passeggiata che ripercorre l'antica strada della Veddasca partendo da Maccagno.

Veddo frazione di Maccagno
Veddo frazione di Maccagno

Siamo a Maccagno (che da poco tempo forma comune unico con Pino lago Maggiore e Veddasca), sulla sponda lombarda del Verbano. Parcheggi gratuiti nei pressi della Pro loco.
Maccagno si trova a meno di 6 chilometri da Luino, in direzione confine di Zenna/Dirinella. La sede della pro loco, punto di partenza dell'escursione, è ben visibile in centro paese, poco prima del ponte che attraversa il fiume Giona (provenendo da Luino).


L'escursione risale la valle seguendo l'antica strada della Veddasca, percorso storico, in quanto unica via d'accesso ai paesi a monte di Maccagno, prima della realizzazione dell'attuale SP5 (la Maccagno Graglio è stata completata nel 1917 mentre il tratto Graglio - Biegno fu terminato nel 1934); è ben segnalata fino a Garabiolo, molto meno bene nel tratto successivo. Dopo aver attraversato il ponte sul fiume Giona e oltrepassato piazza Vittorio Veneto si svolta a destra trovando, dopo poche decine di metri, la bella scalinata in sasso che rappresenta il vero inizio della passeggiata. La prima meta è Veddo che si raggiunge in una quindicina di minuti dopo aver percorso la via crucis: il borgo, grazioso e ben tenuto, va attraversato continuando a salire per la mulattiera. Si incontrano numerose testimonianze religiose tra cui la chiesetta della Madonna della Neve e si deve percorrere un breve tratto su strada asfaltata (prestare attenzione ai bolli bianchi e rossi per ritrovare il sentiero) fino ad arrivare alla località Caviggia e successivamente a Garabiolo; da qui, fino a Cadero, si deve continuare sulla provinciale (un'ora circa di cammino da Veddo). A Cadero, nei pressi della parrocchiale si svolta a sinistra e si passa davanti al vecchio lavatoio, inoltrandosi per le belle vie del borgo; giunti all'ultima casa si intercetta la mulattiera che, dopo essere sbucata sulla provinciale, prosegue verso il caratteristico santuario di Penedegra del XVI secolo (a circa mezzora). Dalla chiesa si arriva in pochi minuti a Graglio ed infine, ancora una volta parte su sentiero e parte su strada asfaltata, si giunge ad Armio. Dopo sosta e passeggiata per le vie del paese ho concluso qui la mia escursione seguendo a ritroso il percorso dell'andata per rientrare a Maccagno, è tuttavia possibile allungare la gita fino a Biegno passando per Lozzo.

Maccagno Superiore
Maccagno Superiore, l'inizio dell'antica via della Veddasca

Veddo
Veddo

Veddo
Veddo

Veddo

Veddo
Veddo

affresco n  val Veddasca
Le rappresentazioni religiose sono numerose su tutto il percorso

Panorama sul lago Maggiore
Panorama sul lago Maggiore

Santuario della Madonna della Neve
Santuario della Madonna della Neve

Parrocchiale di Cadero
Parrocchiale di Cadero

Il lavatoio di Cadero

Cadero
Cadero

Cadero

Santuario di Penedegra

Santuario di Penedegra
Santuario di Penedegra

Santuario di Penedegra

Santuario di Penedegra
Santuario di Penedegra

Armio
Armio

Meridiana ad Armio
Meridiana ad Armio

Armio
Armio

Curiglia sull'altro versante della vale Veddasca
Curiglia sull'altro versante della vale Veddasca

Veddo
Veddo

Veddo

Veddo

Veddo

Veddo
 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...