martedì 11 febbraio 2014

Ciaspolata Riale (1728 m s.l.m.) - Rifugio Maria Luisa (2157 m s.l.m.)

A spasso con le ciaspole in Val Formazza

Riale in Val Formazza
Riale salendo al rifugio Maria Luisa

Siamo a Riale, Piemonte, in alta Val Formazza. Parcheggi gratuiti in paese e poco prima della fine della strada.
Per arrivare a Riale bisogna percorrere la SS del Sempione in direzione confine di stato. Bisogna prendere l'uscita per Crodo, a pochi pochi chilometri oltre Domodossola, e risalire la valle. Superate Baceno e Premia si entra in Val Formazza e si prosegue sempre dritti fino a giungere a Riale.


Riale in Val Formazza
Il parcheggio alle porte di Riale

Torno a parlare di Riale, in Val Formazza, dopo il post sulla cascata del Toce (Link). Se la gita di allora si era limitata alla visita del paesino e della cascata a Frua e Sottofrua, con una discreta dose di invidia per “le formichine” che salivano verso Passo San Giacomo, questa volta ho preso le racchette da neve e sono salito verso il Rifugio Maria Luisa. A scanso di equivoci non sono un ciaspolatore provetto: la mia esperienza è limitata e di breve periodo. L'intento è quello solito del blog: fornire soprattutto “suggestioni fotografiche” assieme a qualche consiglio di “prima mano” utile, soprattutto, a chi si avvicina a questo bellissimo modo di gustare la montagna per le prime volte. In questo senso, se l'itinerario Riale – Rifugio Maria Luisa è considerato abbastanza elementare, va detto che va fatto con una discreta preparazione fisica e attrezzatura adeguata. Il dislivello non è sicuramente eccessivo (429 m) ma i problemi principali possono essere soprattutto due (tenendo conto anche delle considerazioni di diversi escursionisti che ho incontrato ed hanno rinunciato all'ascesa). Per prima cosa non esiste un percorso segnato e la via è realizzata dagli escursionisti passati precedentemente oltre che dalle motoslitte: se non si presta attenzione è facile seguire delle tracce poco adatte al proprio passo o un pochino più difficoltose. In secondo luogo, giunti in quota e superati i tornanti della vecchia strada, l'aria è gelida e fonte di discreti problemi se non si è ben coperti e attrezzati. Per i racchettatori provetti il rifugio può essere considerata una tappa di avvicinamento al Passo san Giacomo ed al confine (e questo itinerario era, fin dal medioevo, un'importante via di comunicazione tra Italia e Svizzera, ed avremo sicuramente il modo di riparlarne).




Riale in Val Formazza
Riale in Val Formazza

Riale in Val Formazza

Riale in Val Formazza

Riale in Val Formazza

Riale in Val Formazza

Riale in Val Formazza

Ambra
Ambra

Verso il rifugio Maria Luisa

Verso il rifugio Maria Luisa

Verso il rifugio Maria Luisa

Verso il rifugio Maria Luisa da Riale

Riale Val Formazza

Riale Val Formazza


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...