martedì 15 ottobre 2013

Alpe Devero - Lago Nero - Monte Cazzola - Alpe Devero


Alpe Devero (1631 m s.l.m.) - Lago Nero (1993 m s.l.m.) - Monte Cazzola (2330 m s.l.m.) - Alpe Devero


Il parco regionale dell'alpe Veglia Devero è decisamente di casa qui sul blog, avendone parlato in diversi post: (Ponte Campo-lago Bianco con una bella passeggiata nel territorio dell'Alpe Veglia, Chiesa di san Gaudenzio e orridi di Uriezzo a Baceno per chi oltre che camminare ama l'arte e la geologia finendo con  Alpe Devero autunnale e invernale  a carattere quasi esclusivamente fotografico).

L'itinerario di oggi non ha un dislivello elevato (circa 700 m) ma è un pochino lungo e soprattutto nell'ultimo tratto non è segnalato. Niente di trascendentale, in ogni caso chi volesse qualcosa di più tranquillo può ugualmente camminare in queste zone scegliendo la prima parte del tracciato che porta al lago Nero (in seguito indicazioni complete per un bel giro ad anello). Il punto di partenza è l'Alpe Devero, interdetta al traffico, ma facilmente raggiungibile in automobile seguendo la vecchia strada dell'Enel fino all'ampio parcheggio a pagamento alle sue porte – 5 € per l'intera giornata - (bisogna seguire la strada statale del Sempione, prendere l'uscita per Crodo fino a Baceno, dove in centro paese si svolta a sinistra proseguendo fino a Goglio dove si prende a destra fino ad incontrare i parcheggi – nel caso di sovraffollamento non potendo accedere ai parcheggi in alto, alle porte dell'Alpe, sono disponibili delle comode navette). Entrati a Devero si arriva ben presto al torrente e si prende a sinistra superando campeggio ed impianti sciistici fino ad arrivare ad alcune baite in località Piedimonte dove al di là di un ponticello, prendendo a sinistra, si trova l'attacco del sentiero per il lago Nero. Si cammina prevalentemente in un bosco di larici fino ad arrivare all'alpe Misanco che si supera incontrando un tratto un po' più impervio fino ad arrivare ad un incrocio dove è segnalato il monte Cazzola. Si ignora la deviazione e si procede a destra verso la prima meta (lago Nero) che si raggiunge in una quindicina di minuti (in totale dalla piana di Devero per il lago Nero si impiega circa un'ora e 30 minuti). Fatta la doverosa sosta si oltrepassa su sentiero segnalato il lago e si prosegue verso l'alpe Buscagna dove si può scegliere se andare a sinistra continuando la gita verso il monte Cazzola o continuare a destra per rientrare con il giro ad anello di cui parlavo all'inizio a Piedimonte e quindi a Devero passando per Buscagna (il tracciato è segnalato). Qualunque sia l'opzione il paesaggio è davvero affascinante e la zona è la stessa, in parte, che viene percorsa nella famosa traversata Veglia/Devero. Al passo di Buscagna si trovano le indicazioni per il monte Cazzola dove si gode di una vista spettacolare a 360°: Cervandone, Pizzo Bandiera, P.zzo Cornera, Cistella, Punta della Rossa ma anche il lago di Devero e gli impianti di risalita dell'alpe Veglia che provengono da san Domenico. Sulla vetta ci sono anche numerosi crepacci, segnali evidenti di come questa zona sia di grande interesse geologico oltre che paesaggistico. Dalla vetta del monte Cazzola si può seguire un sentiero segnalato, che nella seconda parte si congiunge con il tracciato fatto salendo al lago Nero oppure orientarsi seguendo il tracciato degli impianti di risalita che provengono da Devero. Per dare delle indicazioni di massima sui tempi: Dal lago Nero alla vetta del monte Cazzola circa 2 ore,  dalla vetta a Devero 1 ora e 30 minuti. 






Alpe Misanco

Alpe Misanco



Bivio per il lago Nero a monte dell'alpe Misanco


Poco prima del lago Nero

Lago Nero







Lago di Devero dalla vetta del monte Cazzola




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...