mercoledì 23 ottobre 2013

Biasca: chiesa SS. Pietro e Paolo e cascata santa Petronilla

Breve giro ad anello in val Riviera in canton Ticino

romanico canton Ticino
Gli splendidi affreschi risalenti a epoche diverse della chiesa romanica dei SS Pietro e Paolo a Biasca 

Con il post di oggi torno in canton Ticino, con un breve giro ad anello che unisce due mie grandi passioni: le cascate e le chiese affrescate, soprattutto romaniche. Siamo a Biasca, a nord di Bellinzona in val Riviera al confine con le valli di Blenio e Leventina.

Chiesa e cascata (sarebbe meglio dire cascate perchè i salti sono diversi a cominciare da quello proprio dietro la ferrovia), sono presenze inconfondibili unitamente alla via crucis, appena sopra l'abitato di Biasca; l'auto si può lasciare nei pressi della parrocchiale di san Carlo (parcheggio a pagamento) dove si trovano le indicazioni per l'edificio dedicato ai SS Pietro e Paolo nostra prima meta che si raggiunge in pochi minuti: monumento nazionale, tra le testimonianze romaniche più importanti del canton ticino ha sicuramente una fama meritata. Gli affreschi e i fregi sono numerosi e di epoche diverse. I più antichi sono sulle vele delle volte: sono in bianco e nero e raffigurano accanto a forme geometriche immagini simboliche quali il gallo, il cavallo, il fabbro, il serpente e il leone. Importanti sono anche gli affreschi dedicati alla vita di san Carlo Borromeo (l'alto Ticino con le valli Leventina, Blenio e Riviera apparteneva infatti alla diocesi di Milano e numerose furono le sue visite pastorali in queste zone), realizzati da Alessandro Gorla sono del 1620. Più o meno dello stesso periodo è interessante anche la cappella barocca voluta dal cavalier Pellanda con stucchi e tre tele del pittore di origini milanesi Camillo Procaccini. Tra i manufatti più antichi è possibile ammirare anche dei frammenti di sculture protoromaniche.
Usciti dalla chiesa e ammirato il bel panorama sull'abitato di Biasca e le valli circostanti si segue il percorso della via crucis composto da quattordici cappelle restaurate nel 1998 con mosaici che hanno sostituito gli antichi affreschi. In dieci/quindici minuti si arriva al ponte in pietra e alla cascata di santa Petronilla luogo ideale durante la buona stagione per prendere il sole e fare un bagno rinfrescante. Accanto al torrente, al di la del bel ponte in pietra, c' è un'ulteriore testimonianza religiosa: la chiesa di santa Petronilla anch'essa con interno affrescato. Per il rientro si fanno a ritroso poche decine di metri e si prosegue sul tratto acciottolato evitando di seguire il percorso della via crucis fatto all'andata.

Chiesa romanica Biasca

Chiesa romanica Biasca


SS pietro e paolo
Sulla navata di destra il ciclo di affreschi dedicati alla vita di Carlo Borromeo

Chiesa romanica Biasca

Chiesa romanica Biasca

affreschi XII secolo
Sulla volta gli affreschi più antichi risalenti al XII secolo

SS Pietro e Paolo

Crocefissione

ss  pietro e paolo


SS Pietro e Paolo

SS Pietro e paolo

afreschi vita san Carlo Borromeo
Un'intera parete racconta la vita di Carlo Borromeo 

SS Pietro e Paolo

SS Pietro e Paolo

SS Pietro e Paolo

SS Pietro e paolo

SS Pietro e Paolo





Vista da ss Pietro e paolo

cascata di Biasca
Appena sopra alla chiesetta uno dei salti della cascata di santa Petronilla a Biasca
cascate in canton Ticino

Biasca

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...