martedì 10 settembre 2013

Fondo Li Gabbi (1238 m s.l.m.) - Cima della Laurasca (2195 m s.l.m.)


Una splendida passeggiata tra val Grande e val Loana con meta la cima della Laurasca.

verso la cima della laurasca
I laghetti del marmo

E' una gita bellissima che consiglio caldamente: per i paesaggi meravigliosi e incontaminati a cavallo tra val Loana, val Grande e valle Cannobina, ma anche per la valenza storica e culturale importante. L'intero percorso d'altra parte ha un dislivello abbastanza elevato (circa 1000 m) ed alcuni passaggi abbastanza impegnativi, soprattutto nell'ultimo tratto che porta alla vetta della Laurasca, la rendono adatta ad escursionisti con una certa esperienza ed allenamento.

Il punto di Partenza è Fondo Li Gabbi in val Loana: con l'auto bisogna dapprima raggiungere Malesco in valle Vigezzo - Dal lago Maggiore si sale da Cannobio risalendo tutta la valle Cannobina oppure da Locarno attraversando le Centovalli oltrepassando Re una volta passato il confine con l'Italia. Terza possibilità d'accesso è la statale del Sempione: dopo Domodossola c'è un'uscita ben segnalata per la valle Vigezzo. - A Malesco, in centro paese si trovano le indicazioni per la valle Loana e Fondo Li Gabbi che si raggiunge in meno di quindici minuti. Sulla destra del parcheggio al termine della strada asfaltata si percorre per poche centinaia di metri lo sterrato dove si può lasciare l'auto. Qui inizia il sentiero sulla sinistra orografica del torrente, praticamente in piano per una quindicina di minuti; a fondovalle si prende a destra seguendo le indicazioni per l' Alpe Scaredi fino a raggiungere le fornaci restaurate: testimonianze abbastanza consuete per chi frequenta i monti dove un'economia chiusa portava a forme di produzione autonome come appunto la fabbricazione. artigianale di calce. Superate le fornaci il sentiero è bello, in sasso e con splendidi scorci sulla valle e le vette circostanti: la pendenza è notevole con un breve tratto dotato di catene (estremamente utili in caso di pioggia quando la roccia si fa infida e scivolosa) e in circa un'ora si arriva all'alpe Cortenuovo dove s'incontrano diversi animali al pascolo. L'alpe Scaredi è a pochi minuti con il rifugio attrezzato punto di riferimento importante per chi volesse visitare la val Grande. Per chi viaggia a “passo lento” con l'intenzione di ammirare le bellezze della natura è d'obligo una sosta. Gironzolando a caccia di foto trovo anche il cartello in legno con le indicazioni per i laghetti di marmo: s'incontrano continuando a salire verso la cima della Laurasca e regalano piccoli angoli di paradiso. Se il paesaggio è splendido, cercando su internet maggiori informazioni, mi imbatto in un filmato (link) che racconta come da questa zona provenga il marmo utilizzato a valle in opere importanti come la pavimentazione della chiesa parrocchiale di Malesco (ed il pensiero va alle persone e animali che questi sentieri li hanno percorsi per il loro duro lavoro). Poco dopo i laghetti si incontrano le indicazioni per la nostra meta, la parte più difficile della gita, con alcuni passaggi che necessitano di attenzione ed alcuni ometti ad indicare la giusta via: dall'Alpe Scaredi (foto comprese) io ho impiegato un'ora e quindici minuti per raggiungere la croce di vetta della Laurasca, per rimanerci pochi minuti visto le nuvole nere e minacciose. Si vedono il lago Maggiore a cui la prospettiva dona una forma del tutto inedita, il lago di Varese e il lago d'Orta oltre a decine e decine di splendide vette a cui vorrei dare un nome se solo lo sapessi e ne avessi il tempo. La discesa l'ho fatta ripercorrendo al contrario il tragitto dell'andata anche se sono possibili, soprattutto per i più esperti, itinerari ad anello. Il tratto fino ai laghetti necessita di attenzione particolare soprattutto in caso  di terreno bagnato.  Tempo totale dell'escursione - foto, soste, pranzo e meditazioni comprese - 6 ore esatte.
val Loana itinerari
A fondo Li Gabbi i cartelli con le escursioni

Meridiana a Fondo Li Gabbi

Fondo Li Gabbi

sentiero per alpe Scaredi

sentiero per alpe Scaredi
Fornace per la calce, Ambra gioca con gli alpini che preparano il pranzo

sentiero per alpe Scaredi val Loana

val Loana
Il sentiero sale notevolmente, non è un effetto ottico

tratto con catene
Il breve tratto con le catene utili soprattutto con le rocce scivolose

val Loana in Piemonte

Fondo Li Gabbi
In fondo, in fondo ......... Fondo Li Gabbi, il punto di partenza della gita

Alpe Cortenuovo

sentiero per alpe scaredi
Alpe Cortenuovo 

verso alpe Scaredi


sentiero per cima laurasca
In vista dell'Alpe Scaredi Sullo sfondo la cima della Laurasca

cima Laurasca

All'alpe Scaredi c'è un bivacco sempre aperto con una quindicina di posti letto

verso la cima della Laurasca
Di fianco al bivacco Scaredi, fontanile prezioso per rifocillarsi


rifugio scaredi

val Grande

Laghetto di marmo

sentiero per la Laurasca

verso la laurasca

sentiero per la laurasca in val Grande
Panoramica con i laghetti di marmo

 


val Grande
Da questo punto direttissima per la cima della Laurasca

cima della Laurasca
La vetta della cima della Laurasca è ormai in vista

I nuvolosi sono minacciosi (infatti inizierà a piovere) meglio scendere subito 

cima della Laurasca
Al centro il lago Maggiore a desta il lago d'Orta e a sinistra il lago di Varese


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...