mercoledì 25 settembre 2013

A caccia di cascate in Vallemaggia

Bella escursione in Vallemaggia:
Ghieiba (1184 m s.l.m.) – Casgioleir - Corte della Froda (1800 m s.l.m.) – Cascata della Trosa - Ghieiba

itinerari a piedi in val Maggia


Come anticipato nel post che raccoglie alcune cascate in Vallemaggia (Link) eccomi a parlare della cascata della Trosa in val di Peccia in maniera più approfondita.
Il punto di partenza dell'itinerario è Ghieiba, dove è presente una cava di marmo, a circa 45 km da Locarno (bisogna risalire in auto un buon pezzo di Vallemaggia; a Bignasco si tiene la destra fino al bivio di Peccia dove si svolta a sinistra, si passa Piano di Peccia procedendo sulla strada posta sulla sinistra orografica del torrente che a un certo punto diventa sterrata: e' possibile parcheggiare qui, nei pressi di una vecchia fornace, o proseguire fino alla sbarra posta pochi minuti a monte).

L'attacco del sentiero è poche decine di metri dopo aver attraversato il ponte, indica Corte della Froda a 1 ora e 40 minuti e sale in maniera decisa fino ad incontrare la gippabile che parte dalla sbarra dopo circa un'ora di cammino. Nella prima parte si incontra un bivio con un grosso masso: a sinistra si va direttamente alla cascata della Trosa mentre a destra, percorso che vi propongo, ci si dirige verso Corte della Froda. La carrareccia, da questo punto, è poco impegnativa fino ad arrivare a Casgioleir dove c'è una bella sorpresa: una splendida cascata di cui non conoscevo l'esistenza. Dopo un'atra quarantina di minuti più impegnativi, parte sulla gippabile e parte utilizzando delle scorciatoie, si arriva a Corte della Froda. Se io ho invertito la mia rotta, dopo una piccola pausa pranzo, da qui ci sono diverse possibilità per allungare la gita con la possibilità di un giro ad anello passando per il rifugio Poncione di Braga. Io ho percorso a ritroso la strada fatta all'andata fino al bivio dell'inizio proseguendo sulla gippabile fino ad incontrare una lunga galleria (meglio avere una pila anche se c'è l'interrutore per l'illuminazione). Al termine del secondo tratto del tunnel ecco finalmente la cascata della Trosa: è molto bella e compie tre salti che si vedono tutti bene mano a mano che si scende a valle. Recuperata l'auto, se come me amate l'arte e la storia, oltre alle cascate e alle bellezze naturali di cui è ricca la Vallemaggia vi consiglio di andare a Mogno Fusio e visitare la chiesa di san Giovanni Battista e le torbe (nel post successivo foto e indicazioni).


I cartelli all'inizio del sentiero con le numerose gite adatte a tutti i camminatori

percorsi valle Maggia



itinerari
Oltre alla cascata della Trosa durante il percorso si incontrano altre cascate

gita a Corte della Froda


verso corte della Froda
Da Ghieiba si arriva alla carrareccia:da una parte si va alla cascata della Trosa (seconda parte della gita) dall'altra  alla nostra meta corte della Froda


itinerari in valle Maggia



itinerari in valle Maggia

Aggiungi didascalia

valle Maggia
La cascata a Casgioleir

itinerari in valle Maggia

itinerari in valle Maggia

itinerari in valle Maggia
Corte della Froda

itinerari in valle Maggia
Chi volesse continuare la camminata ha a disposizione numerose alternative

scendendo verso la cascata della Trosa

itinerari in valle Maggia
L'imbocco della galleria

itinerari in valle Maggia
Cascata della Trosa

itinerari in valle Maggia

itinerari in valle Maggia


L'imbocco del snetiero per il rifugio Poncione di Braga

itinerari in valle Maggia

itinerari in valle Maggia
Scultura in marmo all'inizio del sentiero


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...