mercoledì 19 giugno 2013

Scaiano (331 m s.l.m.) - Monti di Caviano (695 m s.l.m.)



Una gita sul lago Maggiore alla scoperta delle antiche baite con i tetti in paglia

Una gita sul lago maggiore

La passeggiata di oggi è sul lago Maggiore, in canton Ticino, nella regione del Gambarogno: ci troviamo appena passato il confine tra Italia e Svizzera (Zenna/Dirinella) con meta monti di Caviano partendo da Scaiano. Tempo fa avevo saputo dell'esistenza in questa zona di antiche baite con tetto di paglia e sono voluto andarle a vedere. Superata la frontiera (provenendo dall'Italia) si percorre la strada sul lago per pochi chilometri prendendo a destra appunto verso Caviano che si oltrepassa raggiungendo in breve la frazione di Scaiano dove è facile parcheggiare (sosta libera). All'ingresso del paese si trovano i classici cartelli gialli che indicano le escursioni in zona, si percorrono le belle stradine pedonali, salendo presto a sinistra. Una volta attraversato il paese si incontra uno spiazzo con la piazzola d'atterraggio elicotteri e subito dopo una sbarra dove ha inizio il sentiero vero e proprio: prendendo la scaletta sulla destra si percorre il sentiero storico, ben segnalato e con notevole pendenza; prendendo dritti si percorre l'ampia carrareccia meno impegnativa. Naturalmente consiglio l'antica via, in molti tratti ben conservata e molto ripida non a caso: era costruita per agevolare l'operazione di portare a valle l'abbondante legname tagliato nei boschi. A Zenna, in Italia c'è un sentiero del tutto simile che porta ai monti di Pino. Il tratto per Centocampi – Monti di Caviano, quasi tutti nel bel bosco e con qualche interessante scorcio sul lago Maggiore, si percorre in circa un'ora. Proprio prima di entrare nel piccolo borgo di baite quasi tutte ristrutturate si passano i bei pascoli dove si allevano pecore, capre e mucche grigie (razza rara in Svizzera come riportato in un cartello didattico, dove è riportata anche un'antica leggenda). Percorrendo le viuzze si incontrano le due baite originali: se di una rimane lo scheletro del tetto l'altra è stata ristrutturata ricoprendola con paglia di segale (la cui coltura è stata reintrodotta appositamente per questo scopo). Dall'alpeggio dei monti di Caviano è possibile proseguire con diverse escursioni: Indemini, rifugio Alpetto, monte Paglione, monti di Piazzogna e parecchio altro. Sicuramente, prima di rientrare per lo stesso percorsoval la pena attraversare le antiche viuzze di Centocampi a proseguire in salita per poche decine di metri per ammirare la bella vista sul lago con l'inconfondibile Limidario e le isole di Brissago.

Vista lago Maggiore salendo per Centocampi
Pino lago Maggiore

Montri di caviano lago maggiore baita antica
Le antiche baite

Particolare cappelletta

Particolare cappelletta


Lago Maggiore gambarogno: centocampi

baita tetto paglia

Centocampi lago maggiore gambarogno

lago maggiore da Centocampi

Gambarogno canton Ticino: Scaiano
Scaiano: punto d'inizio e fine gita


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...