sabato 29 giugno 2013

Caldè - Santa Veronica - Rocca San Pietro

Una breve passeggiata a Castelveccana sulla sponda lombarda del lago Maggiore

lago Maggiore Caldè

La gita che propongo oggi è corta, poco più di un'ora per il giro ad anello, ma molto interessante dal punto di vista paesaggistico, storico e artistico. Il luogo di partenza è il parcheggio nei pressi del torrente Froda nella frazione di Caldè (a pagamento da poco tempo), splendido paesino tra Laveno Mombello e Portovaltravaglia, di cui mi sono già occupato qui sul blog relativamente alle sue spiagge e antiche fornaci Link.

lunedì 24 giugno 2013

Il sentiero dei grotti a Cevio

Una passeggiata in val Maggia nel Canton Ticino

una passeggiate in val Verzasca

Ho parlato di val Maggia tempo fa, in un post abbastanza generalista (link), con una breve descrizione, alcune cascate, uno spruzzo d'arte e di storia e ovviamente tante fotografie. Naturalmente questa valle è talmente vasta (occupa circa 1/5 del territorio del Canton Ticino), bella e ricca di luoghi interessanti da richiedere un numero notevole di post.

mercoledì 19 giugno 2013

Scaiano (331 m s.l.m.) - Monti di Caviano (695 m s.l.m.)



Una gita sul lago Maggiore alla scoperta delle antiche baite con i tetti in paglia

Una gita sul lago maggiore

La passeggiata di oggi è sul lago Maggiore, in canton Ticino, nella regione del Gambarogno: ci troviamo appena passato il confine tra Italia e Svizzera (Zenna/Dirinella) con meta monti di Caviano partendo da Scaiano. Tempo fa avevo saputo dell'esistenza in questa zona di antiche baite con tetto di paglia e sono voluto andarle a vedere. Superata la frontiera (provenendo dall'Italia) si percorre la strada sul lago per pochi chilometri prendendo a destra appunto verso Caviano che si oltrepassa raggiungendo in breve la frazione di Scaiano dove è facile parcheggiare (sosta libera). All'ingresso del paese si trovano i classici cartelli gialli che indicano le escursioni in zona, si percorrono le belle stradine pedonali, salendo presto a sinistra. Una volta attraversato il paese si incontra uno spiazzo con la piazzola d'atterraggio elicotteri e subito dopo una sbarra dove ha inizio il sentiero vero e proprio: prendendo la scaletta sulla destra si percorre il sentiero storico, ben segnalato e con notevole pendenza; prendendo dritti si percorre l'ampia carrareccia meno impegnativa. Naturalmente consiglio l'antica via, in molti tratti ben conservata e molto ripida non a caso: era costruita per agevolare l'operazione di portare a valle l'abbondante legname tagliato nei boschi. A Zenna, in Italia c'è un sentiero del tutto simile che porta ai monti di Pino. Il tratto per Centocampi – Monti di Caviano, quasi tutti nel bel bosco e con qualche interessante scorcio sul lago Maggiore, si percorre in circa un'ora. Proprio prima di entrare nel piccolo borgo di baite quasi tutte ristrutturate si passano i bei pascoli dove si allevano pecore, capre e mucche grigie (razza rara in Svizzera come riportato in un cartello didattico, dove è riportata anche un'antica leggenda). Percorrendo le viuzze si incontrano le due baite originali: se di una rimane lo scheletro del tetto l'altra è stata ristrutturata ricoprendola con paglia di segale (la cui coltura è stata reintrodotta appositamente per questo scopo). Dall'alpeggio dei monti di Caviano è possibile proseguire con diverse escursioni: Indemini, rifugio Alpetto, monte Paglione, monti di Piazzogna e parecchio altro. Sicuramente, prima di rientrare per lo stesso percorsoval la pena attraversare le antiche viuzze di Centocampi a proseguire in salita per poche decine di metri per ammirare la bella vista sul lago con l'inconfondibile Limidario e le isole di Brissago.

Vista lago Maggiore salendo per Centocampi
Pino lago Maggiore

Montri di caviano lago maggiore baita antica
Le antiche baite

Particolare cappelletta

Particolare cappelletta


Lago Maggiore gambarogno: centocampi

baita tetto paglia

Centocampi lago maggiore gambarogno

lago maggiore da Centocampi

Gambarogno canton Ticino: Scaiano
Scaiano: punto d'inizio e fine gita


venerdì 7 giugno 2013

Pizzoni di Laveno


Giro ad anello sulle Prealpi varesine: Casere – Pizzoni di Laveno – Monte Nudo – Vararo – Casere
(Casere 750 m s.l.m. - Pizzoni 1108 m s.l.m. - Monte Nudo 1235 m s.l.m.)
itinerari trekking sul lago Maggiore

La passeggiata di oggi è piuttosto conosciuta ed ha il pregio, oltre alla bellezza intrinseca del tragitto, di poter essere personalizzata a piacimento accorciandola o allungandola a seconda delle esigenze. Il dislivello totale, considerando i diversi saliscendi, è di circa 600 m, da me percorsi in circa 5 ore (soste pranzo e foto incluse).

lunedì 3 giugno 2013

Viggiù (506 m s.l.m.) – Monte Pravello (Poncione d'Arzo 1015 m s.l.m. ).

Escursione tra varesotto e Canton Ticino con visita alla linea Cadorna

lago Ceresio dal Poncione d'Arzo


La gita di oggi ha come punto di partenza Viggiù, grazioso paese di circa 5000 abitanti, nel varesotto al confine con la Svizzera. Ricco di storia e cultura, Viggiù merita una visita (e vi torneremo sicuramente con un altro post).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...